Cambia ancora la Milano – Sanremo

 Dopo l’inedita collocazione estiva dell’anno scorso, causa Covid 19, torna a corrersi nella seconda metà di marzo la Milano Sanremo, la classicissima di ciclismo.

Cambia ancora, tuttavia, il percorso. Dopo che l’anno scorso, essendosi la maggior parte dei comuni della provincia di Savona opposti al passaggio della corsa per problemi di traffico ferragostano, quest’anno il problema è la frana del Gnocchetto sulla strada del Turchino. Come ben sanno gli abitanti della Valle Stura, che da mesi subiscono pesanti disagi.  

A differenza di quanto successe nel 2001 e 2002 (allora la frana, che impediva il passaggio, era sul lato mare dalla discesa del Turchino) non è prevista la deviazione sul Bric Berton. Forse a causa del cattivo stato delle strade in zona, gli organizzatori hanno preferito un percorso più pianeggiante. Dopo Voghera, Tortona, Novi Ligure, non si proseguirà come tradizione per Ovada; la corsa devierà verso Predosa. Poi Strevi, Acqui Terme (per la prima volta toccata da questa corsa), Cartosio, Sassello. Quindi la facile salita del Colle del Giovo e la successiva discesa verso Albisola, dove riprenderà il percorso normale.

La novità, se delude gli appassionati della Valle Stura e dei comuni rivieraschi tra Genova e Celle Ligure, è gradita nelle nuove zone attraversate. Il sindaco di Acqui Terme, Lorenzo Lucchini, ha dichiarato: “Il passaggio della Milano-Sanremo su Acqui Terme è una notizia molto positiva. Esprimo la mia più piena soddisfazione. È la prima volta che la città termale è inserita nel percorso della gara ciclistica e sarà un’importante occasione per far scoprire i nostri meravigliosi luoghi panoramici. Sono certo che Acqui Terme e l’acquese sapranno sfoggiare tutto il loro fascino”.

L’appuntamento è per sabato 20 marzo. Purtroppo, causa i divieti di assembramento per via della nota pandemia, non si potranno vedere i tradizionali capannelli di persone in attesa della corsa in tutti i paesi e città attraversati. Si consiglia, a chi vuole assistere al passaggio, di recarsi in qualche tratto poco frequentato ove possibile mantenere il necessario distanziamento.

Stefano Rivara

Sopra, un disegno di Achille Beltrame dedicato alla Milano Sanremo del 1926.

Sotto, la nuova altimetria della corsa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.