RIAPERTO IL PASSO DEL GRAN SAN BERNARDO

OMAGGIO A NAPOLEONE BONAPARTE (15 agosto 1769 – 5 maggio 1821)

Il 14 giugno 1800 Napoleone Bonaparte sconfisse gli austriaci, che assediavano Genova, nella pianura attorno Alessandria con la cruenta Battaglia di Marengo, prendendoli di sorpresa alle spalle dopo aver valicato le Alpi al Passo del Gran San Bernardo. Un’impresa giudica impossibile per l’epoca perché il Passo in quei mesi è ancora coperto di neve. E quella vittoria segnerà la fine dell’Ancien régime e cambierà il corso della storia, creando un nuovo ordine nella vecchia Europa

Da due giorni è stato aperto anche il versante svizzero del Passo del Gran San Bernardo ed oggi, venerdì 11 giugno 2021, siamo andati a da re un’occhiata. C’era pochissima gente e il lago era ancora ghiacciato, ma la neve stava iniziando a sciogliersi e noi, come segno del nostro passaggio, vi abbiamo scritto sopra la frase: “W Coppi” a ricordo delle sue mitiche scalate sulle strade delle vette alpine. Abbiamo visto anche una bella marmotta sgattaiolarci davanti agli occhi, ma su tutto ha dominato davanti ai nostri occhi il panorama stupendo delle Alpi e non abbiamo potuto fare a meno di immortalarlo con la nostra videocamera.

Ma soprattutto siamo saliti sul San Bernardo anche per rendere omaggio ai 200 anni dalla scomparsa di Napoleone Bonaparte, che proprio qui, quando ancora era Primo Console di Francia, nel maggio del 1800 attraversò le Alpi con la sua Armée de réserve per prendere alle spalle l’esercito austriaco che assediava Genova, sconfiggendolo nella Battaglia di Marengo (14 giugno 1800), coronando così la sua seconda vittoriosa campagna d’Italia.

Gian Battista Cassulo

Il 12 giugno in Alessandria si è svolta la ormai consueta ricostruzione della Battaglia di Marengo del 14 giugno 1800. Il nostro Direttore responsabile, Marta Calcagno, era presente e ci ha inviato queste foto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.