LE EDICOLE DIVENTANO “CENTRI SERVIZI”

Un tempo all’alba, mentre i lampioni delle città iniziavano a spegnersi, le luci che ancora rimanevano accese erano quelle delle edicole, dove i furgoni scaricavano i pacchi dei quotidiani ancora freschi di stampa con gli edicolanti intenti ad aprirli per sistemare in bell’ordine le copie con le news del giorno, pronti a soddisfare i loro clienti che già di primo mattino arrivavano all’edicola per leggere il “loro” giornale

Tempi andati questi, perché ormai Internet ha bruciato un’epoca e una notizia, oggi come oggi, dopo dieci minuti è già vecchia e così anche i giornali di “carta stampata”, che già avevano subito la concorrenza della TV, in questi ultimi anni hanno ricevuto un altro colpo mortale, e, vedendo una contrazione delle vendite, per sostenere il confronto con la rete, sono stati costretti a gettarsi sulle edizioni online. Questo inevitabilmente ha messo in crisi la rete di vendita di giornali e riviste, cioè le edicole che erano i loro punti terminali di contatto tra giornalisti e lettori.

Molte edicole così hanno abbassato le serrande lasciando dei buchi che pesano nella memoria collettiva abituata a vedere attorno alle edicole dei punti di riferimento cittadino.

Ma molti edicolanti però non hanno ceduto alla crisi della carta stampata e con la creatività e l’ingegno, che è proprio dell’italianità più vera, ecco che, accanto alla vendita dei quotidiani e riviste, hanno allestito nelle loro edicole dei veri e propri punti “multiservizi”.

Un esempio di questa trasformazione è l’edicola di Ronco Scrivia (Ge) sita in Corso Italia, da poco rilevata da Dennis Cannas, dove è possibile eseguire pagamenti di Bollettini postali, Bollettini bancari, pago Pa, Mav e Rav, F24, Bollo auto e moto, Ricariche telefoniche, Ricariche conti TV e conti gioco online, Ritiro e Deposito Pacchi, Biglietti e Abbonamenti Treni Corriere e Bus, vendita di ogni cosa da giochi e riviste a oggetti vari .

Inoltre, anche per rafforzare l’antico legame con la carta stampata, presso questa edicola è possibile ordinare libri, riviste e quotidiani ed effettuare spedizioni di libri, riviste e giornali a domicilio e ai bar.

Un ottimo modo questo per reinventarsi il lavoro dell’edicolante e per non lasciare sguarnite le città di punti di riferimento come appunto lo sono state e lo sono le edicole dei giornali!

Fausto Cavo

Edicola di Ronco Scrivia: Corso Italia s.c. – 16019 Ronco Scrivia (Ge) – Per contatti: 340/179.53.96

One Reply to “LE EDICOLE DIVENTANO “CENTRI SERVIZI””

  1. Molto presto il Sig. Cannas si accorgerà che non ci si guadagna nulla da questi servizi (per es. una ricarica telefonica da 10€ con Lottomatica ci guadagni 5~6 cent, su cui poi verranno applicate le tasse…). Sono servizi che già da anni offrono le Tabaccherie e con il minimo dell’entusiasmo: ORMAI CHIUNQUE PUÒ FARE TUTTO QUEL CHE VUOLE E OTTENERE QUELLO DI CUI HA BISOGNO PER CONTO PROPRIO E SENZA DOVER PAGARE COMMISSIONI AGGIUNTIVE ED USCIRE DI CASA!
    Il Sig, Cannas è semplicemente caduto nei raggiri di un venditore ambulante/procacciatore d’affari senza essersi prima informato per valutare la convenienza dell’affare. Avrà considerato anche il costo del canone di una linea dati?
    Se quel canone fosse di €60€/mese, dovrebbe eseguire 1000 ricariche in un mese da 10€ solo per pagare tale abbonamento, e nessun guadagno per sé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.