A Rocchetta Ligure la presentazione del progetto TeRa SoRa

Sabato 9 Luglio a Rocchetta Ligure presso il Salone Nobile del Palazzo Spinola è stato presentato il progetto TeRa SoRa, dalla referente la dott.ssa Antonella Prini dell’Università di Genova.

Il progetto, curato dalla medesima Università come ha ribadito anche la moderatrice la dott.ssa Rebekka Dossche, ha avuto come scopo lo studio del territorio per analizzare le criticità e le potenzialità per un futuro sostenibile. Il progetto, i cui nome in dialetto significa “terra soffice” pronta per esser seminata, è composto di sei fasi e si pone l’obbiettivo di creare un modello applicabile alle realtà che analizza per risolverne le problematiche.

Tra i presenti molti gli esperti e gli enti preposti per la valorizzazione e tutela del territorio che hanno partecipato al convegno, tra cui: Unioni Montane: Terre Alte, Borbera e Spinti, Forestieri Val Curone, Grue ed Ossona, il Presidente della Provincia Enrico Busallino, il Presidente dell’Unione Nazionale Comuni Camunità tra Enti Montani Marco Bussone (UNCEM) e i Sindaci Carlo Buscaglia di Dernice, Pierluigi Debenedetti di Cantalupo Ligure, Ottavio Rube di Costa Vescovado e Renato Lovotti di Albera Ligure, che hanno tenuto e avuto un incontro dialettico costruttivo e collaborativo con gli esperti, per affrotare la complessità delle diverse realtà valligiane accomunate da problematiche come lo spopolamento, la carenza di servizi e la difficile viabilità.

Tra gli esperti che hanno dato il loro importante contributo Giulia Cutello (Riabitare l’Italia), Alessandro Valle (Srl. EtaCarinae), Nicola Gabellieri (Università di Trento), Valentina Pescina (Ist. Catalano di Archeologia Classica), Diego Moreno e Anna Stagno ( Università di Genova).

Importante l’intervento della dott.ssa Irene Zembo presidente di “Borberambiente”, che con Sergio Pedemonte hanno svolto uno studio su “I borghi abbandonati dell’Alta Val Borbera. Cause storiche e geologiche dell’insediamento e dell’abbandono”.

Fausto Cavo

Foto in alto: presentazione del progetto presso il Salone Nobile del Palazzo Spinola di Rocchetta Ligure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.