Liguria delle arti a Villa Borzino

Venerdì 29 luglio alle ore 21 Liguria delle arti raggiungerà Busalla e andrà alla scoperta di un gioiello architettonico del ‘900: Villa Borzino

Immersa in un vasto parco (non lontano dalla stazione ferroviaria), prima ancora di raggiungerla la villa permette di fare un pieno di aria salubre attraverso il suo parco.

L’architetto Giuseppe Crosa di Vergagni che la progettò all’inizio del secolo scorso, inserì all’inizio del percorso una tappa di avvicinamento che potesse fungere sia da sosta rigenerante prima di salire alla villa, sia da “ouverture” alla magnificenza che attendeva il visitatore.

Ecco dunque, nella parte bassa del parco, il bellissimo Ninfeo, una grotta artificiale, riccamente decorata da mosaici formati da frammenti di corallo rosso e rosa, conchiglie, granito, maiolica e tessere policrome provenienti da Albissola. Pochi passi dopo, la sagoma di Villa Borzino si staglia in tutta la sua eleganza: appena varcata la soglia ci accolgono oltre 50 stanze tutte decorate con marmi, stucchi e complementi architettonici realizzati dalle maestranze artigianali di inizio ‘900 come gli splendidi pavimenti in lastre di marmo e in graniglia alla genovese. La continuità cromatica fra le decorazioni interne e la vegetazione del parco crea una suggestiva interazione, come un gioco di specchi, un legame prezioso e indissolubile fra il Creato e l’opera umana.

Per vivere appieno la magia del Parco, del Ninfeo e della Villa il pubblico sarà accompagnato dalla storica dell’arte Silvia Bordo mentre l’attore Pino Petruzzelli, con la consueta intensità e delicatezza, proporrà agli astanti alcune pagine tratte da Il canto degli alberi di Hermann Hesse e brani del saggio L’uomo artigiano di Richard Sennet. L’ospite musicale porterà un tocco di originalità e di ulteriore magia alla serata: il timbro caldo, avvolgente, sognante o malinconico del sassofono moltiplica per quattro il suo potere con Horusax Quartet, poker di assi del sax provenienti dalla G.O.G. Giovine Orchestra Genovese che omaggerà grandi compositori molto diversi fra loro quali Giuseppe Verdi, Astor Piazzolla, Ennio Morricone ma anche un gigante del Jazz iberico come Pedro Iturralde.

L’appuntamento sarà nel parco della Villa. In caso di tempo sfavorevole, ci si sposterà all’interno, nella Sala della Musica, la più adatta per convegni e concerti, che non rovinerà l’atmosferà ideata per lo spazio aperto.

Fausto Cavo

Liguria delle arti

Giunta alla quarta edizione, Liguria delle Arti conferma la formula, collaudatissima, di collegare arte, letteratura, teatro e territorio con un’esperienza immersiva e multisensoriale che porta il pubblico in serate en pleine air o dentro basiliche e chiese secolari, per scoprire o riscoprire, con l’aiuto e la perizia di alcuni storici dell’arte, i capolavori noti e meno noti della Liguria.

Veduta di Villa Borzino dal suo parco
Volta del Ninfeo, situato all’ingresso del parco della Villa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.