Acqui Terme, sabato 17 settembre la prima per il Piemonte del docufilm  “Sulla Strada del Turchino”

Sono trascorsi 150 anni dal giorno in cui la Strada del Turchino venne inaugurata, consentendo il collegamento diretto tra il Piemonte e la Liguria attraversando l’Ovadese e la Valle Stura da dove grazie al traforo del Passo del Turchino si accede al versante genovese giungendo a Voltri.

Oggi sembra tutto scontato ma negli anni passati, prima dell’apertura di questa importante via di comunicazione carrabile non era affatto così, come non lo è affatto nemmeno oggi a causa delle precarie condizioni della rete autostradale che attraversa questa impervia zona della Liguria, mettendo spesso in difficoltà i collegamenti non solo tra il Piemonte e la Liguria e viceversa, ma anche con la Lombardia. E’ proprio questa situazione che si trascina ormai dal 14 agosto 2018, giorno del drammatico e tragico crollo del viadotto genovese che attraversa il fiume Polcevera, che ha fatto ricadere l’attenzione generale sull’importanza della presenza di una strada statale come la SS.456 del Turchino, grazie alla quale nel terzo millennio si è potuto scongiurare il collasso dei trasporti terrestri di una area tanto vasta quanto importante sotto i profili turistico, commerciale, economico e sociale.

Per rinnovare la memoria, volendo anche rendere omaggio a chi realizzò questa opera fondamentale per lo sviluppo delle aree che attraversa, è stato realizzato un importante lavoro cinematografico con la produzione del docufilm dal titolo inequivocabile “Sulla Strada del Turchino”.

Il documentario, frutto di anni di lavoro ed impegno da parte di Ermanno Africano, dello storico Claudio Serra e del regista Carlo Martinotti, è stato prodotto dalla CD Movie e dalla sua prima presentazione a Tiglieto a metà agosto sta seguendo un percorso per di proiezioni uniche che segue idealmente le principali località interessate dal tracciato della strada che ha cambiato in meglio la qualità della vita del territorio.

Come da programma, sabato prossimo 17 settembre 2022, l’appuntamento con la visione del nuovo lavoro  di Ermanno Africano sarà ad Acqui Terme presso l’Acqui Green Park, nell’area ex Golf in Piazzale Nazioni Unite 1, dove sarà presentata e proiettata la pellicola che, ricordiamo, è stata girata grazie alla partecipazione di comparse ed attori locali.

Fausto Piombo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.