Home | Novi Ligure e il Novese | Viale della Rimembranza: lavori in corso

“L’inchiostro fresco” ha seguito la riunione cittadina avvenuta mercoledì 26 novembre alle 21 presso le aule della chiesa di Sant’Antonio

Viale della Rimembranza: lavori in corso

Una serata all’insegna del dialogo tra l’amministrazione comunale e la cittadinanza, in particolare riguardo alla situazione della viabilità e del traffico relativi al viale della Rimembranza e zona limitrofa, una delle arterie principali di Novi Ligure. La riunione è stata presieduta dal sindaco della città, Rocchino Muliere; dalla vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Felicia Broda; dal comandante armato della polizia municipale Armando Caruso; dal geometra Diego Timossi e dall’ingegnere Gabriele Grosso.

SI6

Argomento principale di discussione la possibilità di istituire il limite di 30km/h nella parte di viale della Rimembranza tra l’incrocio con via Mazzini e via Manzoni, tramite segnaletica orizzontale e verticale. L’assessore Broda e il comandante Caruso hanno esplicato le idee e le intenzioni della Giunta. Si pensa di segnalare in modo preciso anche i parcheggi lungo la strada, con l’eliminazione di una fermata dell’autobus per aumentarne il numero, ed è stata manifestata la volontà di risolvere alcune criticità legate alla sicurezza della pista ciclopedonale che attraversa il Viale, agli incroci e alla viabilità – in particolare per via Montello, via Bajardi e via Crosa della Maccarina – con l’istituzione di eventuali sensi unici e divieti.

SI1                      SI3

SI5

Il sindaco Muliere ha parlato delle criticità in cui versa la città dopo gli eventi alluvionali che l’hanno coinvolta e insieme agli esperti presenti ha risposto e preso nota delle richieste fatte dalla cittadinanza. Molte sono state le proposte e le lamentele dei cittadini intervenuti: il troppo traffico, soprattutto pesante, che coinvolge in particolare viale della Rimembranza dall’incrocio con via Mazzini fino allo stadio, e il conseguente inquinamento atmosferico e acustico; il problema della pulizia dei tombini e della potatura delle piante; l’aumento dei cassonetti per la raccolta differenziata; la necessità di indicare con appositi segnali i passaggi pedonali; l’utilizzo di dossi artificiali e dissuasori per diminuire la velocità dei veicoli. Ma anche richieste che esulano dalla zona specifica presa in considerazione, come la messa in sicurezza e la cura dei parchi della città e il miglioramento della pista ciclabile che collega Novi a Pozzolo.

“Con il limite posto a 30km/h e altri cambiamenti i controlli da parte della polizia municipale aumenteranno, almeno in una prima fase. La realizzazione della “tangenzialina”, tra le opere compensative e di accompagnamento del Terzo Valico, permetterebbe di dirottare il traffico pesante da viale della Rimembranza evitandone il passaggio in città. Altre modifiche, come l’illuminazione dei passaggi pedonali, sono importanti e dovrebbero interessare anche altre zone della città ad alta densità di traffico e vicino ad ospedale e scuole. Tutto dipende dai costi e dalla disponibilità di denaro del Comune, essendo molte le criticità da affrontare in questo periodo.”

Più volte è stata ribadita l’importanza di queste riunioni, organizzate soprattutto per ridurre la distanza tra amministrazione comunale e cittadini e per ascoltare le loro richieste, non solo per informare e proporre. Per questo, l’appuntamento è rimandato all’anno prossimo, per valutare lo sviluppo del progetto legato al viale della Rimembranza e degli altri miglioramenti in programma per la città.

SI4

Benedetta Acri
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina