ROTARY, ROTARACT ED INTERACT: I PRESTIGIOSI CLUB PRESENTANO I NUOVI IMPORTANTI PROGETTI

In forte sinergia tra loro i club rendono pubblici gli importanti progetti di solidarietà per il nuovo anno

Il 15 Settembre 2021 nella tenuta Ca’ da Meo di Pratolungo (vedere foto di copertina) si è tenuta una cena di presentazione dei programmi da attuare (chiamati services) dei club Rotary, Rotaracte Interact Gavi Libarna. Nella sala conferenze della splendida tenuta adagiata sulle colline della frazione gaviese hanno parlato a rotazione i presidenti in carica dei tre prestigiosi club, esponendo ognuno i service che si susseguiranno fino alla fine dell’anno rotariano fissato da statuto a Giugno.

La prima a prendere parola è stata Ludovica Marchesi, presidente del club Interact(ndr.: rotariani di età compresa tra i 12 e i 18 anni); la giovane presidentessa ha esposto in termini sintetici una serie di obbiettivi da realizzare invidiabili che passano da organizzare giornate di supporto per i bambini del Piccolo Cottolengodi Tortona alla vendita di oggetti ecosostenibili e riutilizzabili per sostenere l’importante tema della salvaguardia ambientale.

Dopo di lei ha preso parola l’attuale presidente del club Rotaract (ndr.: ricordiamo che in questo club i soci hanno un’età compresa tra i 18 e i 33 anni) Umberto Semino che, con precisione, ha esposto una folta serie di iniziative che riguardano la scoperta e valorizzazione del territorio come i due eventi di visita guidata al Forte di Gavi, eventi per promuovere la cultura ed eventi mirati alla raccolta fondi come le cene di beneficienza o la vendita di prodotti alimentari del territorio in periodo natalizio dove le somme ricavate andranno a finanziare vari progetti di forte valore umano come il sostegno contro la fame, contro malattie come la SLA e il progetto APIN (Azione Pubblica di Interesse Nazionale) che quest’anno si concretizza con l’acquisto di parrucche per le donne che stanno attraversando il difficile momento della chemioterapia.

A seguire, dopo l’intervento di Semino, è stata la volta di Maurizio Zambruno, presidente in carica del club Rotary Gavi Libarnache ha spiegato come i service dell’anno 2021/22 saranno articolati in quattro macroaree: prevenzione e cura delle malattie, supporto alla formazione e alla cultura, supporto e promozione del territorio, azioni internazionali. Tra i progetti più innovativi c’è la donazione di HUNOVA al Centro Riabilitativo Borsalinodi Alessandria, un’attrezzatura robotica del valore di 70.000 Euro atta alla riabilitazione degli arti inferiori e del tronco sviluppata dall’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova; sinonimo anche dell’attenzione che il prestigioso Club rivolge verso il talento che la nostra Nazione sa sviluppare.

Tutti i service in programma del Rotary Gavi Libarna sono disponibili sul sito internet del club mentre quelli dei club Interact e Rotaract Gavi Libarna saranno pubblicati di volta in volta sulle loro pagine Facebook ed Instagram.

Fausto Cavo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.