Cogoleto – Là dove nel 1985 l’inchiostro è diventato un giornale

Cari amici ecco dove 34 anni fa è nato l’inchiostro fresco. Eravamo nel 1985 e, lavorando a quei tempi a Savona, casualmente mi ritrovai a Cogoleto perché mi avevano detto che lì c’era una bella tipografia il cui tipografo era un noto podista della CULMV (Compagnia Unica Lavoratori Merci Varia) di Genova.

A quei tempi stavo organizzando la 5° edizione della StraNovi e la 4° della StraBorbera.

Mi ritrovai di fronte ad un uomo aperto e gioviale che, quando parlava, gridava a tutto spiano perché il rumore delle macchine tipografiche era micidiale. “Buogiorno sono Vittorio Badano” mi disse venendomi incontro con i suoi baffoni alla Stalin e il suo grembiule pieno di macchie. “Salve sono Cassulo e sono il presidente della Polisportiva novese”, risposi tutto compito, al che lui, rivolto ai suoi lavoranti, proclamò: “Ragazzi abbiamo un presidente in tipografia!!!!!”. E lì tutti a ridere.

Nacque subito una sincera amicizia che durò anni e alla SMA di Cogoleto, assieme ai manifesti, alle locandine, ai pettorali e agli inviti per le mie gare sportive, nacque anche “l’inchiostro fresco“, che a quei tempi era la “sussiegosa” voce del Circolo Culturale “Club Fratelli Rosselli” e ora, molto più modestamente, è diventato la voce dell’Oltregiogo, per dare voce ai paesi nel tentativo, non so quanto riuscito, di fare emergere anche le verità più nascoste.

Oggi Vittorio non c’è più, ma le sue macchine continuano a stampare fogli di carta anche l’inchiostro continua ad uscire da un’altra tipografia perché adesso ha bisogno delle rottative che alla SMA non ci sono, ma l’inchiostro è a Cogoleto che ha lasciato il suo cuore!!!!

Ciao Vittorio!!!!! Un ciao di cuore da GB Cassulo e da tutta le redazione proprio oggi qui riunita a Novi Ligure

Gian Battista Cassulo

Novi Ligure, 01 giugno 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.