IN CAMPO CON LA COSTITUZIONE

L’economista inglese, Lord William Henry Beveridge, nel 1942 consegnando a Winston Churchill il suo “Progetto di riforma sociale”, meglio noto come il “Welfare State“, disse che anche il migliore dei piani per essere correttamente applicato deve prevedere la conoscenza delle cose perché “l’ignoranza è un’erbaccia che ogni democrazia, se vuole vivere e prosperare, non può permettersi di avere“.

La conoscenza delle cose dunque!!!! E ogni costituzione, anche la più bella, se non è conosciuta, risulterà difficile poi vederla applicata.

Ecco perché noi, nel nostro piccolo, come circolo culturale “Club Fratelli Rosselli” di Novi Ligure (che è l’editore del periodico “l’inchiostro fresco“) ogni anno giriamo nelle scuole, partendo dalle Primarie, per parlare di Costituzioni, insegnando agli alunni come sono nate, a cosa servono e come funzionano.

Parliamo così con gli alunni di “divisione dei poteri“, di “Volontà generale“, di “gerarchia delle fonti normative“.

Parliamo di democrazia e dell’essere cittadini e dell’impegno che bisogna metterci per essere veramente “cittadini”.

Parliamo di libertà, un dono che non è caduto dal cielo ma conquistato nel corso dei secoli e quindi parliamo della partecipazione sociale e politica.

Tutti paroloni e alti concetti che però trasformandoli in un gioco, diventano facili …… come appunto giocare una partita di pallone, come potrete vedere se avrete la pazienza di vedere questo video!!!!!

A tutti buona visione da parte di

Gian Battista Cassulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.