Busalla, la capitale dell’Alta Valle Scrivia, presenta i suoi eventi

Abbiamo sentito l’Assessore alla Cultura del Comune di Busalla, Fabrizio Fazzari, per chiedergli le iniziative con le quali Busalla si prepara per l’arrivo dell’imminente autunno

Sagre, musica, cultura e tradizioni locali, questo il mix che l’Amministrazione comunale, proporrà, non solo ai residenti, ma a tutto il circondario per non tradire il ruolo di Busalla quale comune centro zona.

Se è vero che stiamo vivendo tempi di crisi è anche vero che o si alza bandiera bianca o ci si “rimbocca le maniche” e si cerca di fare qualcosa di utile per rendere ancor più appetibile un territorio, come quello dell’Alta Valle Scrivia, che per natura offre già molte opportunità, in primo luogo in termini di risorse ambientali.

Ed è proprio in questa seconda dimensione, quella del “rimboccarsi le maniche” che si stanno muovendo quelli di Busalla, proponendo una serie di iniziative che certamente sapranno attirare l’attenzione della gente.

Dopo l’appena conclusa Festa Patronale di settembre, ecco ora il ricco programma per un ottobre che si prospetta altrettanto interessante:

  • Dal 3 al 6 ottobre: “Sagra del porcino” organizzato dal Circolo del PD di Busalla – Crocefieschi
  • Tutti i giovedì da giovedì 17 ottobre a giovedì 16 gennaio: “Musica tra gli scaffali” a cura di Giorgio Mentasti che racconterà la Grande Musica.

Ed in cantiere vi sono due altre iniziative di sicuro interesse:

  • Corso di teatro con Mauro Pirovano
  • Corso di taglio e cucito con Daniela Tasso.

Per saperne di più comunque è bene rivolgersi all’Assessorato alla Cultura del Comune di Busalla nella persona di Fabrizio Fazzari (Tel.: 010/976.831– Cell.: 334/665.19.52 ) disponibile per qualsiasi altra informazione.

A noi non resta che augurarvi un buon divertimento e invitarvi a visitare Busalla ed in più, per gli amanti delle escursioni, ad avventurarsi sul Reo passo da dove lo sguardo potrà spaziare dal mare alla Val Vobbia alla Valle Scrivia!!!!

Gian Battista Cassulo

Ecco la maestosità del reo passo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.