La Santa Messa in streaming: la risposta della Diocesi di Tortona

Monsignor Vittorio Viola celebra la Messa su Internet e mostra la sua vicinanza ai fedeli

Già dall’inizio dell’emergenza coronavirus uno dei primi provvedimenti è stato il divieto di riunirsi in molti in uno stesso luogo. Questo ha avuto ricaduta immediata sulla comunità cattolica, privata della possibilità di frequentare la Santa Messa. Sono stati anche vietati i funerali: per salutare i defunti è possibile solo un breve rito di benedizione alla presenza dei famigliari.

Per molti la Santa Messa, presenziata ogni giorno o durante la domenica, rappresentava un’occasione di preghiera ma anche di riflessione e di aggregazione, un momento per sentirsi parte di qualcosa più grande di ciascuno di noi.

Una risposta forte arriva dal Vescovo della Diocesi di Tortona, Monsignor Vittorio Viola.

Tutti i giorni, infatti, ogni presbitero è stato invitato a celebrare la Santa Messa, annunciandone la celebrazione con le campane. In questo modo, pur nell’impossibilità di essere fisicamente presenti, vi è per ciascuno la possibilità di unirsi in preghiera.

Un passo di ulteriore avvicinamento è stato fatto domenica 15 marzo, quando il Vescovo ha celebrato la Santa Messa in diretta streaming, permettendo così a chiunque di sentire la Parola di Dio in questo momento di Quaresima.

È possibile seguirla collegandosi al sito www.diocesitortona.it.

In questo sito si leggono anche le parole che Monsignor Viola ha voluto rivolgere a tutti come segno di vicinanza, ricordando come, pur distanti, non siamo soli. “Mentre cerchiamo insieme il modo pratico per superare queste limitazioni, assicuro a tutti il mio ricordo all’altare del Signore: ogni sera celebro l’Eucaristia per i defunti di ogni giorno e prego per i familiari per i quali il distacco, a causa della situazione che viviamo, è certamente più doloroso.” scrive il Vescovo, mostrando la sua vicinanza in questi giorni così difficili alle persone più colpite da questa emergenza.

L’emergenza coronavirus, che rende le nostre giornate così difficili, lascerà dietro di sé molte riflessioni, molti cambiamenti.

Uno di questi è sicuramente l’ulteriore avvicinamento della Chiesa ad un mezzo come Internet che permette una vicinanza diversa ma ugualmente importante.

Anna Pernecco

Foto di Fausto Mogni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.