Il Santuario di N.S. della Bruceta luogo del FAI

Soddisfazione a Cremolino

In un anno di crisi Covid che ha visto cancellate in estate sagre e manifestazioni di ogni tipo, Cremolino, paese dell’Alto Monferrato di 1030 abitanti, noto ben oltre i confini regionali per le sue numerose peculiarità, fra queste la Sagra delle Tagliatelle e la Sagra dei Pesci e la squadra di tamburello nella massima serie, si stringe attorno al suo Santuario di N.S. della Bruceta.

Il Santuario del IX sec. ricordiamo, gode dell’Indulgenza Plenaria annuale concessa da Papa Pio VII nel 1818, dopo la prigionia a Savona sotto Napoleone.

Il Santuario è stato inserito quest’anno fra i Luoghi del Cuore Fai ed oggi, sulla soglia dei 4000 voti dopo l’ultimo aggiornamento è, in classifica provvisoria, primo in Alessandria, diocesi e provincia, quarto in Piemonte e quinto fra i Santuari italiani.

La nostra corsa sta per terminare – dicono in paese – esiste un limite, oltre il quale è quasi impossibile spingersi, però confrontarsi con grandi realtà e luoghi letti e studiati sui libri di storia è stato per tutti noi stimolante e in ogni caso una vittoria grandissima!!!

Fausto Lodi

https://fondoambiente.it/luoghi/santuario-di-nostra-signora-della-bruceta?ldc

One Reply to “Il Santuario di N.S. della Bruceta luogo del FAI”

  1. Sono molto contenta per questo riconoscimento che premia un luogo simbolo dei Cremolinesi e il loro attaccamento al Santuario della Brucerà.Possa la Vergine Santa proteggere tutti noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.