Un lieto ritorno alle gare

La Scuderia “La Bellaria” torna in campo e ci torna alla grande. Riceviamo e ben felicemente pubblichiamo questa nota che ci giunge direttamente dai campi di gara. La redazione

Circa una anno fa la Scuderia La Bellaria aveva a Tortona un paio di cavalli in gara con propri allievi. Eravamo arrivati venerdì 6 marzo, e il giorno dopo c’erano state le gare previste per il sabato. Alla sera di sabato, mentre eravamo a cena, ci avvisano che il Governo aveva in mente di operare quello che avremo modo di conoscere come il primo lockdown.

Non stemmo molto a pensare: siamo partiti con la macchina, abbiamo caricato i cavalli sul camion e siamo rientrati in sede. Cominciava così quel paio di mesi in cui la scuderia sarebbe stata chiusa, aperta solo ai fornitori (Ndr.: i cavalli mangiano anche in lockdown), ai maniscalchi e a un paio di visite veterinarie.

Poi le graduali riaperture, con la speranza che il brutto fosse ormai passato, e invece abbiamo scoperto che ci sarebbe stato un seguito di varie colorazioni…

Da allora, solo in un paio di occasioni siamo riusciti ad organizzare una partecipazione dei nostri allievi a dei concorsi. Finalmente, il fine settimana scorso il nostro istruttore riesce a trovare il tempo e il modo per ritornare alle gare.

E che ritorno! Sono quelle esperienze che fanno molto bene al morale.

In gara il sabato in una C115 (cioè ostacoli alti 115 cm) si classifica al 2° posto su 26 partenti. La domenica, gareggia in una C120: percorso netto e qualificazione al barrage. Risultato: 1° classificato, su 23 partenti (Nella foto di copertina Aniceto Patrone in sella a Caskara).

Come a dire, l’assenza dai campi di gara per oltre un anno male non ha fatto. Né al cavaliere, Aniceto Patrone, né alla cavalla, Caskara.

Fioravante Patrone

https://www.facebook.com/ASD.Scuderia.La.Bellaria/videos/180907263368913

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.