Continua la tradizione della Peirbuieira a Rocca Grimalda

Rocca Grimalda, paese vicino a Ovada, oltre che per la  caratteristica posizione del suo centro storico  su uno sperone roccioso davanti alla valle dell’Orba, è nota per il suo particolare e gustoso piatto tipico: la Peirbuieira (a volte lo si trova scritto, erroneamente, anche come Perbureira). Il nome deriva dalla pentola così indicata nel dialetto locale; si tratta di una ricetta a base di lasagne, diversi tipi di fagioli, aglio, olio di oliva e altri condimenti, che viene mantenuta gelosamente segreta e tramandata localmente.

Ogni anno, nel mese di agosto, si svolge la tradizionale Sagra della Peirbuieira. Purtroppo quest’anno vi saranno delle limitazioni, per osservare la massima prudenza in relazione al Covid. Per questo, anziché la tradizionale consumazione sul posto, sarà consentito solo l’asporto.

Organizzata dalla Polisportiva Rocca Grimalda, quest’anno la manifestazione è stata fissata per i giorni  13 – 14 – 15 – 20 – 21 agosto, dalle ore 19 alle  21, sulla Terrazza “Belvedere Marconi” . Chi è interessato, dovrà presentarsi con un contenitore adatto all’asporto.

È la quarantetreesima edizione di questa molto frequentata sagra estiva (la prima nel 1978). La modalità limitata di quest’anno obbliga a rinunciare a quella tipica atmosfera di festa e condivisione, che ricordiamo nelle numerosissime sagre estive un po’ in tutta Italia. Però, almeno, permette di continuare una tradizione e far conoscere un piatto tipico molto speciale.

Un’altra tradizione di Rocca Grimalda è la festa della Lachera, che si volge a Carnevale. Ma per questa c’è ancora tempo: speriamo che l’anno prossimo possa tornare a svolgersi superando le difficoltà della pandemia.

Stefano Rivara

Sopra, in foto di Alessio Sbarbaro (commons.wikimedia) un piatto di tipica Peirbuieira

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.