UN ALPEGGIO DAL SAPORE DI UN PICCOLO MONDO ANTICO

Oggi nella rubrica di “A come AgriCulturA” condotta da Genny Notarianni ospitiamo questo servizio sull’inarpa (la “salita”) di una mandria di manzi in Val d’Aosta

Là dove i manzi diventano mucche da latte per fare la buona Fontina

Sabato 11 giugno 2022, su invito del nostro grande amico di Cheverel, Flavio, siamo andati in un alpeggio sopra Elevaz, frazione montana a metri 1.303 slm del comune di Pré-Saint-Didier, ma già vicina a La Thuile. Ieri infatti di buon mattino una trentina di giovani manzi sono partiti da Villarisson (La Salle) per la loro “inarpa”, verso gli alti pascoli di Plan Praz sui 1.600 metri da dove, dopo una ventina di giorni di ambientamento, si trasferiranno su altri pascoli oltre i 2 mila metri!

Il tutto per far diventare questi giovani manzi brave mucche da latte per preparare la famosa Fontina valdostana d’alta quota.

Un lavoro certosino questo, che vede impegnata una filiera di uomini e donne che va dagli allevatori, ai casari e a chi poi commercializza questo formaggio, il vero tesoro delle Alpi

Gian Battista Cassulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.