I LUMINI DEL CIMITERO DI NOVI

Con tanto sole (e tanto caldo) qui in redazione parlando tra noi del più e del meno, ad un certo punto il nostro “insuperabile” geom. Umberto Cecchetto, se ne esce con questa esclamazione: “Si parla tanto di risparmio, di contenimento della spesa, di rientri nei parametri europei, di abbattimento del debito pubblico e poi si butta via tutto questo sole – e, quasi riflettendo ad alta voce, si chiede – Perché, iniziando dalle piccole cose, ad esempio non si posano in opera dei pannelli solari sui tetti e sui terrazzamenti dei colombari del Cimitero e ricavare così l’energia necessaria per illuminare, non solo tutto il cimitero, ma anche per dare GRATIS l’energia per i lumini dei loculi e delle tombe. In tal modo, non solo si inizierebbe a risparmiare partendo dalle piccole cose, ma si manleverebbero anche le famiglie da una spesa. E poi – conclude soddisfatto Cecchetto per la sua esternazione – l’energia che avanza perché non adoperarla per illuminare gratis anche altri edifici pubblici?”.

E così, senza pensarci un attimo inforcata la bicicletta, eccoci qui con la telecamera in mano a fotografare e a filmare il cimitero di Novi, per dare corpo e gambe a questa idea di Umberto, perché, come diceva Pietro Nenni, “le idee sono buone ma camminano sulle gambe (in questo caso sulla bicicletta) degli uomini”!!!!!

La redazione

I LUMINI DEL CIMITERO DI NOVI

I LUMINI DEL CIMITERO DI NOVICon tanto sole (e tanto caldo) qui in redazione parlando tra noi del più e del meno, ad un certo punto il nostro “insuperabile” geom. Umberto Cecchetto, se ne esce con questa esclamazione: “Si parla tanto di risparmio, di contenimento della spesa, di rientri nei parametri europei, di abbattimento del debito pubblico e poi si butta via tutto questo sole – e, quasi riflettendo ad alta voce, si chiede – Perché, iniziando dalle piccole cose, ad esempio non si posano in opera dei pannelli solari sui tetti e sui terrazzamenti dei colombari del Cimitero e ricavare così l’energia necessaria per illuminare, non solo tutto il cimitero, ma anche per dare GRATIS l’energia per i lumini dei loculi e delle tombe. In tal modo, non solo si inizierebbe a risparmiare partendo dalle piccole cose, ma si manleverebbero anche le famiglie da una spesa. E poi – conclude soddisfatto Cecchetto per la sua esternazione – l’energia che avanza perché non adoperarla per illuminare gratis anche altri edifici pubblici?”.E così, senza pensarci un attimo inforcata la bicicletta, eccoci qui con la telecamera in mano a fotografare e a filmare il cimitero di Novi, per dare corpo e gambe a questa idea di Umberto, perché, come diceva Pietro Nenni, “le idee sono buone ma camminano sulle gambe (in questo caso sulla bicicletta) degli uomini”!!!!! La redazione

Pubblicato da L'inchiostro fresco La voce di Rondinaria e dell'Oltregiogo su Martedì 2 luglio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.