LA SALUTE VIEN MANGIANDO…..

Una nuova rubrica de “l’inchiostro fresco” a cura di Diletta Piana

Con questo articolo iniziamo a pubblicare a firma di Diletta Piana una rassegna riguardante il cibo, inteso non solo come bisogno di soddisfacimento del gusto, ma declinato in tutte le altre valenze che spaziano dal nutrimento, alla prevenzione delle malattie, alla cura delle patologie, ai disturbi dell’alimentazione, con cui vengono espressi sottovoce disagi emotivi, disadattamento affettivo e disturbi psicologici.

Mangiare sano per vivere sani

Un tema oggi più che mai di pressante attualità

Mangiare è una necessità, mangiare bene è un’arte, anzi è molto di più. Si tratta di una scelta di vita, di una coscienziosa decisione, di un’atteggiamento consapevole che assumiamo verso le nostre scelte alimentari quotidiane.

Il bisogno di nutrirsi è proprio di ogni essere vivente, il cui istinto agisce spingendolo verso la ricerca indiscriminata di qualunque fonte alimentare. Il livello superiore di evoluzione prevede che l’uomo riesca consciamente ad alimentarsi in modo corretto.

Diversi studi sociologici e medici dimostrano come le abitudini alimentari delle diverse popolazioni influenzino il loro stato di benessere e l’aspettativa media di vita.

Le vitamine, oligoelementi che si trovano in forma liposolubile o idrosolubile nei cibi, sono di fondamentale importanza per il benessere dell’organismo e anche per migliorare le nostre difese immunitarie.

Nei tempi odierni, abbiamo moltissime conoscenze sui vari gruppi alimentari, sulle loro proprietà e sui benefici correlati ad ogni singolo nutriente, ma anche i nostri anziani disponevano di un vasto sapere riguardo alle proprietà curative di erbe officinali e di rimedi naturali per curare, attraverso l’alimentazione, alcune tra le più comuni infiammazioni e disturbi gastro-intestinali.

Non a caso, infatti, l’antenato dell’odierno farmacista era l’erborista, in quanto si riteneva che attraverso l’uso di erbe officinali si potesse riuscire a curare qualunque tipo di malessere e che con gli estratti si potessero curare le persone. Oltre cinquemila anni fa, già i Sumeri descrissero le proprietà terapeutiche di alcune piante, tra cui timo e prezzemolo.

Ad oggi, le conoscenze in merito sono molto più vaste, ma, indubbiamente, anche quelle in ambito nutrizionale, nonostante siano di accezione molto più recente, si stanno accrescendo notevolmente.

Mangiare in modo corretto è la via più certa per prevenire patologie nel futuro.

Purtroppo, molti pilastri che stanno alla base della corretta alimentazione sono ancora ignoti ai più e sono spesso sconosciuti i notevoli benefici che si possono trarre da essa. Molte sono anche le fake news che circolano intorno ai prodotti alimentari e spesso sono pubblicizzati come sani cibi che non lo sono lontanamente.

Recentemente, tra le branche sanitarie della scienza, sta acquisendo sempre più rilevanza la disciplina della nutrizione, che si pone l’obiettivo di indagare l’interconnessione tra alimentazione e salute, con lo scopo di creare dei piani alimentari personalizzati in base alle esigenze ed agli obiettivi individuali.

Diletta Piana

La grafica in testa all’articolo è di Anna Barisone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.