NOVI LIGURE: I CARABINIERI STRONCANO ALCUNI CASI DI MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA

Un incremento all’attività di vigilanza e prevenzione nell’ambito dell’iniziativa “Orange the World” contro la violenza sulle donne

Gran da fare dei Carabinieri della Compagnia di Novi Ligure che il 25 novembre, in concomitanza con l’iniziativa “Orange the World”, la campagna di sensibilizzazione per dire NO alla violenza contro le donne, hanno dato esecuzione a due ordinanze dell’Autorità Giudiziaria nei confronti di autori di maltrattamenti in famiglia e atti persecutori, con l’applicazione della misura cautelate del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese.

Una prima ordinanza è stata infatti emessa nei confronti di un 50enne libico per gli atti persecutori posti in essere in danno della ex-fidanzata, alla quale aveva inviato numerosi messaggi contenenti minacce oltre a pedinarla sul posto di lavoro e durante il tempo libero, effettuando numerosi passaggi in auto nei pressi dell’abitazione della vittima.

Una seconda ordinanza è stata emessa nei confronti di un 47enne per i maltrattamenti e gli atti persecutori in danno della ex-convivente, nei confronti della quale aveva posto in essere numerose condotte violente, sia fisiche che psicologiche, proseguite anche dopo la fine della relazione sentimentale con condotte persecutorie, consistite prevalentemente in messaggi telefonici dal tono minaccioso e in appostamenti nei pressi dell’abitazione della vittima, inducendo la stessa a rimanere in casa per il timore generato

Inoltre, sempre i Carabinieri di Novi Ligure, hanno denunciato per maltrattamenti verso familiari conviventi una 48enne che, a seguito delle indagini scaturite dalla denuncia-querela presentata dalla figlia convivente, risultava avere posto in essere nei suoi confronti molteplici aggressioni fisiche e vessazioni psicologiche dall’anno 2017 al mese di novembre 2020.

La redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.