I GIGANTI CON I PIEDI D’ARGILLA 2

Cari amici de “l’inchiostro fresco” andando a Gnocchetto per un servizio di documentazione storica, siamo dovuti transitare sotto i viadotti della A/26 posizionati sulla riva dello Stura opposta a quella ove scorre l’ex Strada Statale del Turchino e guardando i piloni di questo viadotto c’è venuto da metterci le mani nei capelli!!!

Cemento sgretolato, ferri delle armature scoperti e ormai mangiati dalla ruggine. Insomma uno stato di completo abbandono che ci ha fatto riflettere sia su quanto siano necessari interventi di manutenzione a questa importante struttura viaria, sia su come quest’opera è stata a suo tempo realizzata, perché, a naso, guardando la composizione del calcestruzzo che mi si sgretolava sotto le mani, non ci sembra che al momento del getto sia stata fatta una malta omogenea e a norma per resistere debitamente ai carichi di compressione!!!

Potremmo sbagliarci ma guardate voi e poi diteci!!!

Gian Battista Cassulo

One Reply to “I GIGANTI CON I PIEDI D’ARGILLA 2”

  1. Salve ho girato circa 10 mesi fa un filmato proprio lì sotto dai piloni dal gnocchetto capitando x caso in una giornata dedicata alla ricerca di funghi e forse lo avete visto dato le innumerevoli condivisioni, nulla da togliere al vostro filmato ma il mio è molto più preoccupante tra l altro faccio ogni giorno l autostrada x recarmi al lavoro purtroppo so che prima o poi qlcsa cederà come il ponte Morando è solo questione di tempo… Quel tempo perso.. Troppo a nn fare le manutenzioni adeguate e quello che fanno ora sono solo tapulli che a poco servono… Saluti a tti voi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.