LA PUBBLICITÀ E I VACCINI SECONDO TOTI

Dal Consigliere regionale Pippo Rossetti, riceviamo e pubblichiamo queste foto sull’inadeguatezza del “Centro vaccinale di Voltri”, con l’avvertenza che se qualcuno ha notizie utili in più noi siamo sempre qui, disponibili alla pubblicazione. Abbiamo comunque incaricato la nostra redazione della Valle Stura, nella persona del nostro corrispondente Luca Serlega, di approfondire l’argomento. – La redazione

Spett.le Redazione de “l’inchiostro fresco”

Centro Vaccini Ospedale di Voltri: qui Toti non ha portato né le TV né il commissario Figliuolo.

Bucci faceva sicuramente riferimento a questa sede periferica quando ha proposto Genova come modello (Liguria penultima in Italia) nazionale.

Invece di spettacolarizzare il lavoro dei sanitari che fanno i vaccini in Fiera vista mare – e curare la propria immagine, speculando mediaticamente su un momento così drammatico per il nostro paese, Toti dovrebbe garantire una condizione dignitosa per tutti coloro che vanno a fare il vaccino nelle delegazioni e nelle vallate.

A Voltri se piove si attende sotto l’ombrello, la cartellonistica non sponsorizzata è sostituita con una scritta di vernice su un muro scrostato. i cittadini del Ponente sopportano stupiti, la loro vaccinazione non vale un’intervista!

Alleghiamo le foto che parlano da sole.

Non solo abbiamo ancora moltissime scorte di vaccini da consumare e siamo penultimi in Italia, ma siamo anche male organizzati!

Pippo Rossetti – Consigliere Regionale PD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.