Ancora cambiamenti per il Giro dell’Appennino di ciclismo

Ennesimo cambio di data per il  Giro dell’Appennino, la nota corsa ciclistica internazionale per professionisti che attraversa il nostro territorio. L’ottantaduesima edizione, quest’anno, si svolgerà giovedì 24 giugno. È un giorno feriale, ma anche San Giovanni Battista, la festa patronale di Genova, dove la gara si conclude.

Sono previsti importanti cambiamenti anche nel percorso: non si potrà transitare sul passo della Bocchetta, solitamente il punto topico della corsa, a causa dei lavori sulla strada presso Molini di Voltaggio. La salita sarà sostituita da quella del Monte Figogna, il monte della Madonna della Guardia, affrontata dal versante nord di Torbi, con discesa su Geo e Bolzaneto; per poi avviarsi verso la conclusione, che sarà, come gli ultimi anni, in via XX Settembre, dopo aver percorso circa 200 km.

È la prima volta che una corsa professionistica affronta questa ascesa. Nel 2007 il Giro d’Italia concluse una tappa alla Madonna della Guardia, ma la salita era affrontata dal versante opposto.

Gli altri dettagli sul percorso saranno resi noti successivamente dalla U.S. Pontedecimo, la società organizzatrice.

Al momento, c’è da sperare che a fine giugno la pandemia in atto sia molto diminuita d’intensità, permettendo così al pubblico di assistere dal vivo al passaggio della corsa. Potrebbe essere anche questo un piccolo passo verso il ritorno alla normalità.

Stefano Rivara

Nella fotografia sopra, il monte Figogna e il Santuario Madonna della Guardia (foto Di Bruno, Wikimedia Commons).

Sotto, la volata conclusiva della scorsa edizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.