IL VIALE DELLA MEMORIA DI CAPRIATA D’ORBA

Curare la memoria storica dei propri luoghi è sinonimo di grande civiltà e di rispetto per la storia passata, non solo per preservarne il ricordo, ma anche per evitare gli inevitabili errori nei quali l’uomo, per sua natura, spesso cade

I cimiteri sono per eccellenza il luogo della memoria, quella pubblica e quella privata e da come sono conservati si può intendere il grado di cultura civica e di amorevole sensibilità di una comunità intera. Capriata d’Orba ha saputo esprimere al massimo e al meglio questa sua duplice sensibilità, rinnovando il Viale della Memoria d’accesso all’area cimiteriale, che è mantenuta in maniera esemplare.

Il Viale della Memoria è stato infatti di recente completamente rinnovato e ai suoi lati sono allineate le croci che ricordano i soldati capriatesi caduti nelle due Grandi Guerre e accanto alle croci, dove su ognuna non mancano i fiori, sono stati messi a dimora i nuovi cipressi, che, una volta cresciuti, saranno i muti custodi di questo tempio del ricordo.

Nel rinnovato Viale, acquista ora ancor più pregio lo spartano Monumento ai Caduti delle due Grandi Guerre e della Liberazione, sormontato dalla imponente croce in pietra.

Il cimitero di Capriata, a differenza di altri cimiteri di paese ubicati lontano dall’abitato, quasi nascosti, è sito invece, per chi proviene da Ovada, in posizione ben visibile all’inizio del concentrico urbano ed è inserito, con il suo antistante vasto parcheggio, in un contesto molto dinamico avendo, di fronte, una laboriosa area artigianale e accanto un complesso sportivo dotato di numerosi impianti frequentato dai giovani sia del paese come da quelli del circondario.

Una scelta urbanistica felice questa, che viene da lontano perché lì da sempre si giocava a tamburello, lo sport “nazionale” di Capriata, quasi a significare un senso di vicinanza e di continuo affetto con quelli che ormai non sono più tra noi.

Un senso di vicinanza e di rispetto per la memoria che continua, rinnovato, ancora oggi.

Gian Battista Cassulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.