Presentato l’82°Giro dell’Appennino di ciclismo

E’ stato presentato a Pasturana, per il secondo anno località di partenza l’82°Giro dell’Appennino, la nota corsa ciclistica internazionale che attraversa il nostro territorio. Ancora un cambio di data: quest’anno, si svolgerà giovedì 24 giugno. È un giorno feriale, ma anche San Giovanni Battista, la festa patronale di Genova, dove la gara si conclude.

Vi sono importanti cambiamenti anche nel percorso: non si potrà transitare sul passo della Bocchetta, solitamente il punto topico della corsa, a causa dei lavori sulla discesa verso Voltaggio. La salita sarà sostituita da quella, anch’essa difficile, del Monte Figogna, il monte della Madonna della Guardia, affrontata dal versante nord di Lencisa e Torbi, con discesa su Geo e Bolzaneto. Per poi avviarsi, con transito come sempre sulla sopraelevata, verso la conclusione; che sarà, come gli ultimi anni, in via XX Settembre, dopo aver percorso circa 192 km, inframezzati da numerosissimi traguardi volanti.

È la prima volta che una corsa professionistica affronta questa ascesa. Nel 2007 il Giro d’Italia concluse una tappa alla Madonna della Guardia, ma la salita era affrontata dal versante opposto.

ll raduno di partenza sarà appunto nella cittadina di Pasturana. Da lì avverrà il trasferimento dei corridori, ad andatura controllata, fino allo stabilimento Elah-Dufour alla periferia di Novi Ligure, dove ci sarà il via agonistico.

Ancora Pasturana sarà  interessata nuovamente al passaggio della corsa, con il consueto traguardo volante, dopo una prima parte del percorso pianeggiante, attraverso Serravalle Scrivia,  Pozzolo Formigaro Frugarolo e Boscomarengo . Si proseguirà poi per Francavilla, Gavi, Voltaggio, Fraconalto, Ronco Scrivia, Vobbia, salita a Crocefieschi, doppia ascesa alla Crocetta di Orero dai due versanti. Quindi il gran finale come detto sopra. Quest’anno, oltre alla Bocchetta, manca nel percorso anche il tradizionale Passo dei Giovi.

Anche se meno lunga e dura di un tempo, il Giro dell’Appennino rimane una corsa molto impegnativa, adatta a corridori completi, capaci di andare forte in salita, discesa e a disimpegnarsi nel finale pianeggiante cittadino

Al via sono previste 19 squadre: tre Pro Tour (con la novità della squadra israeliana), 2 rappresentanze nazionali (Italia e Colombia), sei squadre Professional (tutte le italiane più una francese e una russa) e otto squadre Continental. Tra i campioni al via, molto atteso è il giovanissimo spagnolo Ayuso, che, dopo aver dominato il Giro d’Italia Under 23, esordisce al professionismo, nella UAE Emirates, proprio in questa corsa.

Alla vigilia della partenza pubblicheremo la tabella di marcia con gli orari dei passaggi e l’elenco completo dei partecipanti con i numeri di gara.

Nella foto sopra, la partenza di Pasturana dell’anno scorso.

Sotto, altimetria e planimetria di questa edizione. Più sotto, il tabellone con le maglie delle squadre partecipanti.

Stefano Rivara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.