RODEO AL PICCOLO SAN BERNARDO

Ieri, martedì 21 settembre 2021, scendendo dal Piccolo San Bernardo, dove ci siamo recati per una escursione sino al Col de la Traversette a 2643 metri, siamo incappati in un vero e proprio rodeo sulla strada regionale n. 26 che scende a La Thuile

Eravamo dietro ad un trasporto eccezionale che postava a valle un escavatore Simit che aveva appena terminato il lavoro di ripristino delle piste da sci in previsione dell’apertura della stagione invernale, e davanti vi erano due o tre auto. Ad un certo punto ci siamo trovati letteralmente circondati da bovini che, disorientati, sembravano scappare da un’alpe. Noi abbiamo immediatamente fermato l’auto, ma gli altri sia pure lentamente hanno continuato a muoversi. Il risultato è stato che le povere bestie si sono impaurite ancora di più ed una mucca che si era arrampicata in alto per poco non rotolava giù, mentre un’altra è rimasta a cavalcioni del guardrail e i cani di guardia alla mandria andavano avanti e indietro non sapendo cosa fare.

Appena ci è stato possibile, dopo aver trovato una piazzuola, siamo scesi dall’auto e abbiamo cercato, per quanto possibile, di dare una mano ai mandriani che cercavano di mettere ordine a quel caos e siamo riusciti a fermare tre o quattro mucche che stavano scendendo a valle.

Fortunatamente poi la strada si è liberata sia del trasporto eccezionale come delle auto e allora le mucche si sono tranquillizzate ed è stato possibile fare il punto della situazione.

È successo che una mandria, mentre stava scendendo a valle, si è mischiata con un’altra intenta a salire in un’alpe e il contestuale sopraggiungere del trasporto eccezionale con i suoi lampeggianti, che aveva creato una piccola coda di auto, ha molto probabilmente messo in subbuglio gli animali.

Tutto però si è risolto nel migliore dei modi, anche se vi è stata una certa apprensione per i poveri animali, anche memori di quanto recentemente successo ad Ayas!   

Gian Battista Cassulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.