LA TRANSUMANZA IN VAL D’AOSTA

In Val d’Aosta è suonata la campanella non solo per le scuole ma anche per le mandrie, che dagli alpeggi d’alta montagna iniziano a scendere a valle per svenare al caldo delle loro stalle

Oggi, giovedì 30 settembre 2021, è toccato a due mandrie che, scese dall’alpe di Bonalé a Planaval (metri 1.762) per raggiungere il loro stallaggio a Pré Saint Didier, hanno attraversato tutte infiocchettate, quasi come provette indossatrici in passerella, Monge, Cheverel, La Salle e Morgex. Noi le abbiamo immortalate nel loro passaggio a Cheverel (metri 1.480) e a La Salle (metri 1.000) e dobbiamo dire che queste mucche ci sono apparse veramente regali anche nel portamento, quasi come se sapessero d’essere guardate.

Le “regine del latte” erano adornate con un fiocco bianco e le “regine delle corna” erano adornate con fioco rosso, mentre le più anziane avevano sul capo bellissime decorazioni floreali e tutte portavano al collo storici campanacci tirati a lucido.

Una festa quella della transumanza per queste valli, dove la gente si assiepa lungo le strade offrendo ai mandriani vino e prodotti del luogo in segno di affetto e applaude a queste mandrie che sono la vera ricchezza della Val d’Aosta!

Gian Battista Cassulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.