DENTRO UNA BOLLA-ADOLESCENZA

Andrea Macciò ci segnala l’uscita del libro collettivo “Dentro una bolla-adolescenza”, un’idea nata quasi per caso all’interno del gruppo Facebook “Sognalibro” composto da autrici/autori, lettrici/lettori appassionati, blogger e giornalisti che si occupano di letteratura. Il libro è il prodotto dello sforzo creativo collettivo del gruppo. Si ringraziano per la passione con la quale hanno coordinato l’iniziativa le amministratrici del gruppo Piccarda Morganti, Angelica Romanin e Agnese Messina

Il ricavato della vendita del libro sarà devoluto in beneficenza all’associazione “Libera di Vivere” di Barbara Bartolotti

Qui di seguito la prefazione del libro

Andrea Macciò

LE FINALITÀ DEL LIBRO

“Questa raccolta di pensieri, riflessioni e testimonianze sul periodo adolescenziale, vuol essere di aiuto a tutti i genitori e i ragazzi coinvolti. Molte volte nascono incomprensioni tra le due parti e diventa difficile gestirle. La pubblicazione non è, e non vuole essere, un trattato di psicologia, ma solo una condivisione tra le varie persone che stanno affrontando questi anni così particolari. Reputiamo che parlare della propria esperienza, mettendola a disposizione di altri, sia sicuramente il modo migliore per sentirsi parte di un insieme. L’idea è nata all’interno del gruppo Facebook “Sognalibro” e le amministratrici ringraziano tutti coloro che hanno lasciato una loro testimonianza. Speriamo di essere riusciti a raggiungere lo scopo per il quale abbiamo lavorato di pari passo a molti iscritti che hanno curato l’impaginazione, le correzioni, l’editing, la cover e la pubblicazione con la massima professionalità. Per preservare la genuinità delle risposte dei ragazzi, le loro “Interviste” non sono state modificate. Le altre sezioni sono state riviste dagli editor ed è stata scelta libera degli autori accettare i vari suggerimenti. Ricordiamo che il ricavato di questo progetto verrà interamente devoluto in beneficenza a favore dell’associazione “Libera di Vivere” di Barbara Bartolotti.

Le amministratrici del sito “Segnalibro”

L’Associazione “Libera di Vivere” è stata fondata da Barbara Bartolotti, una donna di Palermo miracolosamente scampata a un tentativo di femminicidio nel 2003. La sua associazione oggi si occupa della prevenzione della violenza contro le donne e del sostegno alle persone vittime di violenza. (a.m.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.