UN CIMITERO D’AUTO ABUSIVO A CASALE MONFERRATO

Incredibile ma vero, centinaia di carcasse d’auto scoperte nel corso di alcune verifiche dai Carabinieri Forestali

I Carabinieri della Stazione Forestale di Casale Monferrato, coordinati dalla Procura della Repubblica di Vercelli, a seguito di specifiche attività di indagine nell’ambito della tutela ambientale, hanno deferito in stato di libertà il legale rappresentante di una autocarrozzeria del casalese

Mimetizzato grazie anche alla presenza della fitta vegetazione su un sito di circa 2.500 metri quadrati, ubicato ai margini di un’area industriale, i Carabinieri della Stazione Forestale di Casale Monferrato, hanno scoperto la presenza di centinaia di veicoli in evidente stato di abbandono. Un vero e proprio cimitero di auto privo dei requisiti minimi volti a impedire il potenziale inquinamento del suolo e delle falde acquifere, dovuto al continuo sversamento di liquidi inquinanti rilasciati dai veicoli, che non avevano subito il necessario trattamento per la rimozione delle componenti pericolose per l’ambiente.

I veicoli erano accatastati gli uni sugli altri e risultavano evidentemente abbandonati da molto tempo, in quanto completamente avvinti dalla vegetazione.

Alla luce di quanto riscontrato, i Carabinieri procedevano al sequestro preventivo dell’intera area e di tutti i rifiuti presenti, deferendo il titolare dell’autocarrozzeria all’Autorità giudiziaria mentre il Comune di Casale Monferrato dovrà, anche su disposizione dell’ARPA Piemonte, provvedere alla rimozione dei rifiuti inquinanti e procedere alla successiva bonifica dei terreni interessati.

Fausto Cavo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.