BALLOTTAGGIO A NOVI LIGURE – PARLA GIAN PAOLO CABELLA

Gran fermento in Via Girardengo, il salotto di Novi Ligure, dove i sostenitori del candidato sindaco  Gian Paolo Cabella si stanno dando un gran da fare nel distribuire sorrisi e “santini” ai novesi intenti allo shopping del sabato pomeriggio.

Sono in gran parte giovani e tutti motivati, galvanizzati dai risultati incredibili che la Lega ha conquistato un po’ su tutto il territorio nazionale.

L’attesa ora anche per l’en plein a Novi è molta, anche se, come ci insegnano i risultati della vicina Ovada, le dinamiche che guidano la scelta dell’elettorato a livello locale sono diverse da quelle più generali.

La figura del Candidato sindaco, gioca infatti un ruolo trainante e a Novi questa scelta appare molto difficile perché i due candidati sindaci, Rocchino Muliere e Gian Paolo Cabella, che il 9 giugno andranno al ballottaggio sono entrambi molto stimati in città

Gian Paolo Cabella ad esempio è molto conosciuto a Novi perché per trent’anni è stato segretario comunale e quindi conosce benissimo la macchina burocratico/amministrativa del comune e poi per altri anni ancora è stato un alto dirigente della ASl alessandrina, acquisendo  quindi una ulteriore esperienza nel mondo delle grandi aziende pubbliche.

Questo potrebbe essere la marcia in più di Cabella, che, avendo attorno a se molti giovani, potrebbe trasmettere alla sua squadra gli impulsi giusti per una buona amministrazione della città.

Come vedete la scelta il 9 giugno per i novesi sarà ardua, ma la volontà generale, quella che infine delinea i contorni di una società, saprà senz’altro fare la scelta migliore.

Lo Scettro infatti, in tempi di democrazia, non è nelle mani del Re, ma è nelle urne!!!!!

Gian Battista Cassulo

BALLOTTAGGIO A NOVI LIGURE – PARLA GIAN PAOLO CABELLA

BALLOTTAGGIO A NOVI LIGURE – PARLA GIAN PAOLO CABELLAGran fermento in Via Girardengo, il salotto di Novi Ligure, dove i sostenitori del candidato sindaco Gian Paolo Cabella si stanno dando un gran da fare nel distribuire sorrisi e "santini" ai novesi intenti allo shopping del sabato pomeriggio.Sono in gran parte giovani e tutti motivati, galvanizzati dai risultati incredibili che la Lega ha conquistato un po' su tutto il territorio nazionale.L'attesa ora anche per l'en plein a Novi è molta, anche se, come ci insegnano i risultati della vicina Ovada, le dinamiche che guidano la scelta dell'elettorato a livello locale sono diverse da quelle più generali.La figura del Candidato sindaco, gioca infatti un ruolo trainante e a Novi questa scelta appare molto difficile perché i due candidati sindaci, Rocchino Muliere e Gian Paolo Cabella, che il 9 giugno andranno al ballottaggio sono entrambi molto stimati in cittàGian Paolo Cabella ad esempio è molto conosciuto a Novi perché per trent’anni è stato segretario comunale e quindi conosce benissimo la macchina burocratico/amministrativa del comune e poi per altri anni ancora è stato un alto dirigente della ASl alessandrina, acquisendo quindi una ulteriore esperienza nel mondo delle grandi aziende pubbliche.Questo potrebbe essere la marcia in più di Cabella, che, avendo attorno a se molti giovani, potrebbe trasmettere alla sua squadra gli impulsi giusti per una buona amministrazione della città.Come vedete la scelta il 9 giugno per i novesi sarà ardua, ma la volontà generale, quella che infine delinea i contorni di una società, saprà senz'altro fare la scelta migliore.Lo Scettro infatti, in tempi di democrazia, non è nelle mani del Re, ma è nelle urne!!!!!Gian Battista Cassulo

Pubblicato da L'inchiostro fresco La voce di Rondinaria e dell'Oltregiogo su Sabato 1 giugno 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.