Gent.mi inserzionisti de “l’inchiostro fresco”

Lettera aperta agli inserzionisti de “l’inchiostro fresco” ma anche ai suoi affezionati lettori

Nel ringraziarvi per essere stati in tutti questi anni nostri fedeli inserzionisti e averci così dato quella fiducia che ci ha spinto ad andare avanti anche nei periodi più difficili cercando di dare il meglio di noi stessi per garantirvi il massimo della visibilità, vi comunichiamo che con il 2021 sospenderemo la nostra edizione cartacea ma pubblicheremo il giornale solo online.

E questo ci sarà possibile perché “l’inchiostro fresco” è stato sin dal 2016 (quasi prevedendo i tempi odierni!) iscritto al Registro Stampa del Tribunale di Alessandria anche come giornale online.

Ricordo che l’edizione cartacea del giornale già godeva sin dal 1985 della sua regolare iscrizione al Registro Stampa del Tribunale di Alessandria e che dal 1998 godeva anche dell’iscrizione al Registro Nazionale degli operatori della Comunicazione (R.O.C.)

Iscrizioni queste che “l’inchiostro fresco” tutt’ora mantiene assieme alla sua registrazione presso la Camera di Commercio Industria e Artigianato di Alessandria.

Perché questa sospensione delle nostre pubblicazioni e il nostro decisivo salto sull’online dove, peraltro, eravamo e siamo già da anni presenti?

Perché con le nuove normative anti Covid-19 non potremo essere più capillarmente presenti sul nostro territorio come prima.

La nostra presenza infatti – che si materializzava nell’Oltregiogo genovese (parte alta della Città Metropolitana di Genova, parte bassa della Provincia di Alessandria, con una punta in provincia di Savona con Urbe e Sassello) ove distribuivamo 30 mila copie attraverso i canali dei bar, locali pubblici, sudi medici e dentistici, gallerie commerciali, supermercati, panifici e alcune edicole “strategiche” e di provata fede – da oggi non ci è più possibile.

Infatti dall’originaria tiratura di 30 mila copie siamo oggi scesi alle 10 mila che in questo anno di pandemia sono state distribuite solo attraverso la catena dei supermercati e delle gallerie commerciali presenti nell’Oltregiogo, perché, per le norme anzidette anti Covid- 9, non è più possibile depositare le copie dei giornali nei locali pubblici, anche se in alcuni bar i giornali oggi sono nuovamente presenti, ma, come ci dicono i gestori, non più letti come prima.

Per tale motivo, ed anche per le previsioni non certo buone che ogni giorno ci vengono propinate da i vari media, abbiamo deciso di “saltare” sull’online e continuare a darvi quella visibilità che vi meritate, anche perché commercio e attività produttive non potranno certamente fermarsi e ci sarà sempre bisogno di pubblicizzare le vostre offerte commerciali, artigianali e produttive in genere.

Anzi con l’online, oltre che nell’Oltregiogo, che continuerà comunque ad essere la nostra zona specifica d’informazione locale, le vostre Ditte e attività saranno vista da un pubblico ancora più ampio.

E proprio per favorire la massima visibilità al nostro sito – che, grazie ai nostri due tecnici, Ilenia Procopio e Lorenzo Muscarà, abbiamo provveduto a trasformarlo, oltre che in un contenitore di notizie, anche in una vera e propria “piattaforma commerciale” – lo abbiamo collegato ai nostri social che sono sette e sui quali siamo seguiti da 17.505 persone.

Vi elenco i nostri social:

  • Pagina Facebook de “l’inchiostro fresco” seguita da 7.632 persone (con 7.516 “Mi piace”)
  • Pagina Facebook di Gian Battista Cassulo seguita da 5000 amici
  • Pagina Facebook di Cassulo Due (Diario) seguita da 3.056 amici
  • Pagina FacebookIl corvo parlante” (pagina di riflessioni politiche) seguita da 363 sostenitori (di cui 320 “Mi piace”)
  • Pagina Twitter seguita da 794 lettori
  • Pagina Linkedin seguita da 462 professionisti
  • Pagina Instagram (specializzata in filmati) seguita da 198 spettatori

Il tutto per un totale di 17.505 utenti

Tramite i nostri tecnici, abbiamo fatto in modo che su questi nostri social appaia solo l’incipit e le foto degli articoli rimandando tramite link la lettura completa degli articoli sul nostro sito, in modo tale da permettere la visione dei vostri banner pubblicitari (che li abbiamo resi interattivi, ossia li abbiamo collegati alle vostre pagine Facebook o ai vostri siti o vi abbiamo fatto apparire i vostri filmati), oltre che al vasto pubblico che naviga su Internet, anche ai nostri più fedeli lettori che ci seguono giornalmente sui nostri social.

Una nuova sfida

Quella dei giorni d’oggi è una nuova sfida che si sta aprendo davanti a noi e se vogliamo continuare ad essere presenti e non affogare nel vuoto dell’anonimato, dobbiamo raccoglierla e farla diventare la nostra nuova frontiera.

Con una avvertenza, però: qui in redazione non smobiliteremo mai la parte della grafica dedicata all’edizione cartacea, perché il giornale apparirà sempre sul sito nella sua apposita finestra come se fosse stampato e non smobiliteremo la nostra redazione sita in a Novi Ligure in Largo Valentina e questo per due motivi:

  • Primo perché ci piace vedere anche online il giornale ancora come se fosse stampato e ci piace vivere la vita comunitaria di redazione,
  • Secondo perché se un domani i “padroni della rete” (che si contano sulle dita di una mano) staccassero per motivi loro “la spina”, noi, rispolverando i nostri antichi strumenti del mestiere (la cara e vecchia rotativa), potremo sempre e comunque, riprendendo a stampare il giornale, continuare a far sentire la nostra voce!!!!

Nel video qui sotto allegato tento di spiegarvi visivamente e per il meglio come funzionerà da oggi in avanti “l’inchiostro fresco” sia per darvi la maggiore visibilità possibile, sia per essere ancor meglio presente nel mondo dell’informazione locale

A tutti un abbraccio da part di Gian Battista Cassulo e da tutta la redazione de “l’inchiostro fresco” di Novi Ligure (Al)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.