I LOVE TIGLIETO

Sabato 12 dicembre 2020 siamo andati a Tiglieto a portare l’ultimo numero de “l’inchiostro fresco” ed intanto abbiamo colto l’occasione per fare gli auguri ai nostri amici che da lì ci seguono sulle nostre pagine

Abbiamo trovato Tiglieto sotto la neve e bella come al solito perché questa località incastonata tra le montagne appenniniche liguri/piemontesi è un luogo accogliente e carico di memoria storica.

Tiglieto infatti rappresenta lo snodo tra la Valle Stura, l’Alta Valle dell’Orba e l’ovadese e ai tempi dei grandi pellegrinaggi era una via obbligata per chi dal nord ovest doveva andare a Roma

La Badia di Tiglieto documenta molto bene l’importanza geografica di questo borgo, perché qui nel 1120 si insediarono i monaci cistercensi provenienti da La Fertè in Francia e la chiesa parrocchiale è dedicata a San Gottardo, il patrono dei commercianti e dei viandanti.

Oggi Tiglieto è una ridente località di villeggiatura e all’estate le sue seconde case si riempiono di genovesi, ma anche all’inverno si presta al turismo perché nei suoi dintorni si possono fare bellissime “ciaspolate” sulla neve.

Qui abbiamo salutato Alberto Canepa della Brasserie, che a Novi Ligure lo conosciamo come provetto tecnico per gli impianti audio ad uso delle varie manifestazioni organizzate dal Comune, e Cristina Pesce che ha rilevato un negozio di alimentari, facendolo diventare in poco tempo un vero e proprio centro servizi per tutto il territorio circostante.

Ed è qui che si trova “l’inchiostro fresco”.

Gian Battista Cassulo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.