DUE PASSI SUL TERZO VALICO

Oggi (sabato 13 marzo 2021), stimolati da una nascente associazione che si vorrà occupare della Merella, siamo andati a curiosare da quelle parti, ma ci siamo fermati subito a Pozzolo Formigaro (Al), attratti dai lavori del Terzo Valico

Non capita infatti tutti i giorni vedere la realizzazione di una galleria nel bel mezzo di una pianura. Solo l’italico genio poteva arrivare a tanto! Anni fa, quando ancora non eravamo intelligenti come oggi, le gallerie si facevano per attraversare montagne e per rendere più rapidi i collegamenti tra località separate da massicci montuosi.

Oggi invece le facciamo in pianura. Si scava in aperta campagna, magari si trova una bella sorgente o una falda acquifera, si pompa via l’acqua e poi si fa una bella galleria, si copre tutto e sopra magari ci si coltiva il grano.

Ma mi domando e dico: se proprio si doveva far passare un treno da queste parti non era forse meglio farlo transitare in superficie? Si sarebbe disastrato molto meno il territorio e si sarebbero per lo meno preservate le falde acquifere.

E si sarebbe anche risparmiato tempo e denaro e ai viaggiatori, invece che farli transitare in un tunnel lungo e buio, si sarebbe offerto lo spettacolo di un paesaggio ancora agreste!!!

Gian Battista Cassulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.