ELEZIONI AMMINISTRATIVE A MASONE

Dopo la prematura scomparsa del sindaco Enrico Piccardo, amatissimo primo cittadino di Masone (Ge), nel paese che chiude la Valle Stura prima del Passo del Turchino due liste si contendono ora la guida dell’Amministrazione comunale. Una, “Masone Oggi per il Domani” è capitanata da Rossella Bruzzone, e l’altra, “Per Masone”, è guidata da Omar Missarelli

Fausto Piombo ha intervistato Rossella Bruzzone mentre Luca Serlenga ha sentito Omar Missarelli

INTERVISTA AL CANDIDATO SINDACO lista “Masone Oggi per il Domani”. Servizio a cura di Fausto Piombo

A due giorni dalle elezioni per il rinnovo dell’Amministrazione comunale di Masone, la redazione valligiana del nostro giornale ha rivolto alcune domande a Rossella Bruzzone, capolista della lista civica “Masone Oggi per il Domani”, utili ad illustrare ai suoi concittadini le idee, i progetti che vorrebbe realizzare per il suo paese se le urne la eleggeranno Prima Cittadina di Masone.

Può presentare brevemente la lista che rappresenta?

Siamo un gruppo di persone eterogeneo e ricco di professionalità, requisito indispensabile per accostarsi con consapevolezza alle problematiche che un’amministrazione deve affrontare quotidianamente ma anche per progettare e sviluppare una chiara visione del futuro. Molti di noi hanno sviluppato la loro carriera lavorativa all’interno della pubblica amministrazione (ISTAT, Comunità Montana e Parco del Beigua, Asl3 Genovese, Comune di Genova, Ministero Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio) mentre altri sono inseriti in vari contesti lavorativi sia in ambito locale, sia in grandi aziende, sia con l’esercizio della libera professione. Ciascuno di noi, nell’ambito delle proprie conoscenze e peculiarità, ha aderito con grande senso civico alla realizzazione di questo progetto politico, con l’intento di sviluppare sempre, con serenità e competenza, ogni azione volta a soddisfare i bisogni dei cittadini. Posso quindi affermare che la nostra lista abbia la consapevolezza e la capacità di amministrare utilizzando al meglio le risorse disponibili, sia umane che finanziarie, per l’attuazione di obiettivi possibili.

Quali sono i motivi che l’hanno spinta ad accettare la candidatura?

Lavoro da più di trent’anni nella pubblica amministrazione e nell’ultimo decennio in particolare mi sono occupata di gestione dei servizi finanziari comunali lavorando anche come dipendente del mio comune. Ho maturato il desiderio di mettere a disposizione della mia comunità la mia esperienza pluriennale in ambito pubblico perché ritengo utile l’importante esercizio di democrazia che rappresentano le elezioni amministrative, tenendo anche conto del fatto che nelle ultime elezioni comunali non è stato possibile un confronto visto che era presente una sola lista di candidati. La lista civica “Masone Oggi per il Domani” si propone come un’alternativa alla maggioranza uscente ed è formata da giovani che hanno chiaramente espresso il desiderio di mettersi in gioco per il bene della nostra comunità. Una tale forza non poteva essere dispersa ed è per questo che ho aderito con entusiasmo al progetto di condivisione di idee e prospettive che piano piano si è venuto a creare.

Quale futuro avete in mente per Masone?

Le sfide da affrontare sono molte e con molteplici criticità. Basti pensare alla scuola dell’infanzia in costruzione che ha il cantiere bloccato da circa un anno, all’area della ex stazione di servizio che necessita di recupero e riqualificazione così come l’ex area CERUSA che attualmente è un parcheggio provvisorio. Saranno necessari approfondimenti e studi specifici ma la nostra idea di amministrazione è quella di affrontare ogni argomento con la politica dei “piccoli passi” per non disperdere risorse e per preparare al meglio le azioni successive che dovranno porre le basi per il futuro del paese. Bisognerà poi dare una risposta all’isolamento forzato a causa dei gravi problemi di viabilità conseguenti al crollo del Ponte Morandi e ai continui cantieri autostradali, attraverso lo sviluppo di maggiori servizi per la cittadinanza. Proponiamo la creazione di spazi da dedicare al lavoro condiviso, dove i lavoratori possano svolgere la loro attività in ambienti sicuri e attrezzati e nel contempo rivivere la socialità degli ambienti lavorativi. Vogliamo fornire una connessione internet ad accesso libero ad artigiani e commercianti per migliorare la loro possibilità di essere competitivi aprendo vetrine virtuali al mondo esterno per far conoscere i loro prodotti. Il nostro obiettivo è quello di rendere il nostro paese più moderno e al passo con i tempi, senza perdere di vista gli interventi per la difesa del territorio e per lo sviluppo del tessuto socio-economico.

Quali sono i punti salienti del vostro programma elettorale?

Per creare opportunità di sviluppo all’economia locale proponiamo incentivi all’ospitalità diffusa, condizione essenziale per implementare le potenzialità del turismo outdoor oggi in grande ascesa grazie all’elevato numero di percorsi e sentieri esistenti nel territorio comunale. Vogliamo creare un servizio di assistenza al cittadino, ma anche al visitatore, realizzando un infopoint dove un “Maggiordomo di Quartiere” potrà fornire le informazioni sui servizi comunali, dare assistenza ai cittadini che hanno bisogno di aiuto nelle loro attività quotidiane e fornire al turista di passaggio le indicazioni utili per visitare il nostro territorio. Daremo poi grande importanza ai servizi sociali comunali partendo dai livelli essenziali di assistenza per poi sviluppare in maniera puntuale e organizzata ogni intervento a supporto delle famiglie in situazione di disagio socio-economico o con familiari disabili, senza mai perdere di vista le grandi opportunità che si presenteranno grazie ai fondi stanziati dal PNRR. Proponiamo la revisione della viabilità nella piazza del centro storico creando zone ben definite per il parcheggio degli automezzi; proponiamo anche la ridefinizione delle aree adibite a parcheggio in varie zone del centro abitato in modo da limitare l’uso del “parcheggio selvaggio”. Affronteremo il tema del decoro urbano attraverso un programma pluriennale di manutenzione ordinaria e straordinaria del verde pubblico, dell’arredo urbano e delle strade comunali, con particolare riguardo alle barriere stradali che in alcuni casi sono assenti o pericolose. Quello che proponiamo, per riassumere, è un cambio di passo sia che si riesca a vincere, sia nell’eventualità di stare all’opposizione. Vogliamo essere il punto di riferimento di coloro che hanno per Masone una visione di ampio respiro e lungo periodo e già il fatto di esserci è per noi un grande successo.

Fausto Piombo- Inchiostro Fresco Redazione Valle Stura

INTERVISTA AL CANDIDATO SINDACO lista “Per Masone”. Servizio a cura di Luca Serlenga

Il vice Sindaco attualmente in carica, Omar Missarelli, cerca la conferma presentandosi con la lista “Per Masone”. Ricordiamo ancora una volta che la prematura scomparsa dell’ex Sindaco Enrico Piccardo, purtroppo avvenuta il 31 ottobre 2020, ha interrotto il ciclo amministrativo iniziato il 26 maggio 2019 con l’elezione per la seconda volta dell’Ing. Piccardo quale primo cittadino del Comune di Masone, lasciando in carica gli Organi Amministrativi (Consiglio Comunale e Giunta) fino alla più vicina tornata elettorale, ora fissata per il 3 e 4 ottobre 2021

Ecco quanto ha rilasciato Omar Missarelli nel corso dell’intervista raccolta da Luca Serlenga

La mia candidatura è dettata dalla volontà di dare continuità a questi due anni di operato, il primo assieme al compianto Enrico Piccardo e il secondo da quando è mancato ad oggi” – afferma Omar Missarelli, capolista della lista Per Masone – “a dimostrazione di questo, sei membri della vecchia amministrazione si sono ricandidati con questa lista, mentre altri sei sono nuovi. In tutto questo tempo abbiamo già fatto molto e speriamo di poter fare ancora, la nostra relazione di fine mandato, che invito tutti i cittadini a consultare, lo dimostra chiaramente e uno tra i dati che salta più all’occhio sono i tre milioni e mezzo di euro circa incassati da vari bandi e appaltati per la messa in sicurezza di infrastrutture su Masone

IL FUTURO

Per il futuro, come lista abbiamo molte idee: a cominciare dalla riqualificazione dell’area ex Cerusa, che da anni aspetta una destinazione d’uso consona. Una zona sicuramente strategica in quanto collocata al centro del paese che merita di essere valorizzata; a questo proposito è stato proposto il prolungamento della passeggiata lungo il fiume Stura e la creazione di un nuovo parco giochi. Relativamente ad un utilizzo polifunzionale dell’area prevediamo anche la realizzazione di una struttura che possa essere utilizzata per esempio a fini fieristici e per lo svolgimento di altre manifestazioni. Non siamo interessati assolutamente all’utilizzo dell’area per fini commerciali in quanto crediamo nella realtà locale dei piccoli negozi di paese che vogliamo tutelare

I PUNTI PROGRAMMATICI

La lista Per Masone tra i punti cardine del programma prevede anche l’ammodernamento dell’impianto di illuminazione pubblica, circa seicento punti luce che verranno cambiati con lampade a led a basso consumo. Continueremo inoltre la messa in sicurezza di tutte le infrastrutture minacciate dal dissesto idrogeologico come in località Pietre Nere, Nascio e Pizzo e penseremo anche alla riqualificazione della struttura dove sorgeva l’ex distributore di benzina

I TRASPORTI

“Non ci dimenticheremo sicuramente della situazione trasporti” prosegue Missarelli  “sia per quel che riguarda sia la viabilità locale che autostradale, cercando di mantenere un dialogo costruttivo con gli enti preposti, in modo da mantenere sempre viva l’attenzione sulle problematiche viarie che, come ben sappiamo, affliggono l’entroterra. Grazie all’intervento di questa giunta abbiamo già risolto il problema dei camion che invadevano il Turchino la notte, ottenendo il pattugliamento della rotonda all’uscita del casello autostradale di Masone”

LA RACCOLTA RIFIUTI

“Cambieremo inoltre il sistema di raccolta rifiuti, come tutti i comuni della Città Metropolitana di Genova e come stiamo già facendo; da sottolineare che il Comune di Masone quest’anno ha avuto un picco del 78% di riciclo e se continuiamo con questo trend positivo e rimaniamo come media sopra al 71%, avremo anche degli sgravi economici.”

LA SICUREZZA

“Per quanto riguarda il fattore sicurezza abbiamo incrementato il numero di telecamere, che da quattro son passate a dieci. Questo sistema di video sorveglianza ci permette di poter vigilare al fine di prevenire illeciti di qualsiasi natura come, per esempio, per quanto concerne il corretto smistamento dei rifiuti negli appositi contenitori.”

“Tra le iniziative che vogliamo sicuramente portare avanti c’è il Bonus Bebè di 500 euro per ogni nuovo nato e la Borsa di Studio, dedicata ad Enrico Piccardo, per i migliori tre studenti universitari masonesi.”

IL TURISMO

“Riguardo al turismo cercheremo di portare avanti la promozione delle attività outdoor e culturali, per esempio puntando sulla pulizia e manutenzione dei sentieri, sia escursionistici che per mountain bike e grazie alla collaborazione con la nuova ASD Hike and Bike stiamo riorganizzando tutta la cartellonistica dedicata”.

Luca Serlenga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.