Home | Novi Ligure e il Novese | Vincenzo Rapa (Alfare): “Cambiare la ZTL”

Primo obiettivo: rivedere la viabilità

Vincenzo Rapa (Alfare): “Cambiare la ZTL”

Vincenzo RapaFar ripartire Novi Ligure con una serie d’iniziative mirate a favorirne il cuore, il centro storico. Con le elezioni sempre più vicine, Vincenzo Rapa, di Alfare (della coalizione Alternativa Novese) offre le sue proposte per la città. Prima di tutto, però, una rassicurazione agli elettori: Alternativa Novese è solida, “La questione del simbolo di Fratelli d’Italia è risolta, Enzo Baiardo ha avuto ragione”. Il nocciolo della questione è, come detto, il futuro lavorativo della città. Secondo Rapa, primo passo “Cambiare la ZTL. Dopo gli incontri con i cittadini, abbiamo creato delle nuove linee-guida: accessi più facili, parcheggi disponibili, una tariffa più bassa”.

A seguire, un lavoro sul centro storico: “È necessario un progetto di riqualificazione: pulizia e cura delle strade, agevolazioni per la tutela delle abitazioni private”. Così facendo, commercianti e cittadini sarebbero incentivati a spender eed a produrre. Rapa ipotizza così per Novi un futuro lavorativo misto, con spazio tanto per l’industria privata quanto per un turismo basato su arte ed agroalimentare,da stimolare con misure come “I vincoli di tutela per gli edifici di valore artistico”. E con un miglioramento delle misure di sicurezza, decadute nel tempo per via “Di un margine di tolleranza, spostato sempre più in alto per via della crisi”.

Le recenti tensioni ad Arquata hanno riportato l’attenzione di Novi e dintorni sulla questione TAV: sul tema, Rapa esprime prudenza, limitandosi ad auspicare un sistema che “Consenta alla città di sfruttare economicamente la presenza di operai e di ottenere commesse per le industrie locali”.

Infine, il Movimento 5 Stelle, meritevole di considerazione anche solo per il risultato delle elezioni di febbraio 2013. Per Rapa, si è di fronte ad un bivio: “Se rimarrà movimento di protesta, si scioglierà presto. Se invece diventerà un partito vero e proprio, avrà una vita più lunga”.

 

Matteo Clerici
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina