Home | Alessandrino | Scusi dove posso fare dello sport?

Una domanda che corre quotidianamente fra adulti e giovanissimi , per questo abbiamo avvicinato un dirigente sportivo da oltre quaranta anni al servizio dello sport.

Scusi dove posso fare dello sport?

Il discorso dello sport come servizio sociale ha assunto in questi ultimi anni dimensione rilevante per la  sensibilizzazione dell’opinione pubblica. Ma la notizia recente è quella della precarietà degli impianti sportivi della loro mancanza, oppure della loro inadeguatezza. Parliamo di questi temi con Giampiero Montecucco, responsabile del CSAIN Centri Sportivi Aziendali e Industriali  di Alessandria. “ in momenti dei intervento  – dice Montecucco – si possono sintetizzare su di un ventaglio aperto che ricopra la sfera di interventi che  vanno dal lavoratore allo studente. Questi i principali momenti . (1 costruzione di centri formativi per giovani idonei alla preparazione atletica. Questo come primo stadio per poi allargare la sfera di influenza alle diverse specialità sportive senza alcuna cristallizzazione per una particolare disciplina. (2 centri di formazione sportiva specializzati intesi come secondo stadio dove l’allievo viene orientato in una disciplina sportiva, (3 ricreazione agonistica non in contrasto con le federazioni sportive del Coni.

“dobbiamo poi constatare – prosegue Montecucco che da una indagine compiuta il 40 per cento dei comuni è sprovvisto di qualsiasi impianto sportivo, mentre il 60 per cento dei Comuni fortunati in gran parte di campi per il calcio per il gioco del calcio e nonostante tutto questo le società calcistiche attingono dall’estero per disputare i vari campionati, non siamo più in grado di fornire dei giovani interessanti. BF3-A007

“ In questo particolare momento di crisi aggiunge – Montecucco – non si può pensare che tutti i Comuni possono venire dotati di impianti sportivi, ma è certamente possibile individuare aree omogenee per  gruppi di Comuni dove costruire impianti polivalenti.

Mentre assistiamo giorno dopo giorno che società sportive denominate ASD sono costrette ad affittare locali che una volta erano adibiti a negozi oppure  piccole fabbriche che oggi con la crisi alle spalle hanno chiuso e le medesime, queste vengono adibite ad ospitare chi dello sport attraverso la passione mette al servizio di chi vuol essere uno vero sportivo e riconosce lo sport uguale a benessere.

Nel ringraziare Montecucco, per l’intervista che ha voluto rilasciare in merito al discorso sullo sport voglio ricordare quanti sono interessati possono prendere visione del sito piemontese dell’Ente  https://csainpiemonte.wordpress.com/

 

P.P.G.
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina