Home | Genova | Una storia levantina: Casa Garibaldi. La Società Operaia Italiana di Mutuo Soccorso in Costantinopoli.

L'Associazione Culturale Balumina, con il sostegno di Palazzo Ducale, presenta la mostra a cura di Francesca Faiella 17- 30 novembre 2014 Palazzo Ducale, Spazio Aperto, Cortile Maggiore

Una storia levantina: Casa Garibaldi. La Società Operaia Italiana di Mutuo Soccorso in Costantinopoli.

Fratelli, in tutte le epoche e in tutti i tempi la mancanza di associazione generò la discordia e dalla discordia ne venne la guerra. L’unione soltanto costituisce la forza – e da questa ne viene la grandezza e la gloria di ogni Nazione.

La mostra Una storia levantina: Casa Garibaldi. La Società Operaia di Mutuo Soccorso in Costantinopoli, un’iniziativa realizzata per rafforzare il legame tra Genova e l’antico quartiere genovese di Galata a Istanbul, è ideata dall’Associazione Culturale Balumina con il contributo di Palazzo Ducale – Fondazione per la Cultura.

L’esposizione, composta in due sezioni, vuole essere omaggio agli scambi culturali da sempre intercorsi fra l’Italia e la Turchia e si pone come obiettivo quello di ripercorrere un momento del dialogo secolare intercorso fra l’Italia e la Turchia, fra l’antica Repubblica Marinara e Costantinopoli.

ESP.INT.GENOVA. Esposizione_Coloniale_1914 Soci fondatori Targa casa Garibaldi Torre di Galata Coppedè

Il giorno 3 Maggio 1863 alcuni operai Italiani appartenenti alla Comunità Italiana di Costantinopoli, stabilirono di costituire una Società ispirandosi ai principi di fratellanza e ne definirono lo Statuto. Fu così che in data 17 Maggio 1863 nacque il primo sodalizio italiano a Costantinopoli che con il motto “Chi ama la patria la onori con le opere”, prese il nome di Società Operaia Italiana di Mutuo Soccorso in Costantinopoli. Furono eletti all’unanimità come Presidente Effettivo della Società, l’Eroe dei Due Mondi Giuseppe Garibaldi e come Presidente Onorario Giuseppe Mazzini. Lo scopo principale della Società Operaia era la fratellanza degli operai, il mutuo soccorso, la beneficenza, il miglioramento delle condizioni morali e materiali dei lavoratori, l’istruzione, l’incremento degli interessi nazionali e il decoro del nome italiano.

Il percorso della Società Operaia ci permette di ripercorrere storicamente i 151 anni trascorsi dalla sua fondazione e di scoprire nuovi tasselli dell’emigrazione italiana nel Mediterraneo Orientale e in Turchia, che resta ad oggi una parte di storia italiana ancora poco approfondita. Il percorso espositivo darà voce alla memoria storica vivente della Società Operaia di Mutuo Soccorso in Costantinopoli con un film documentario che ci farà comprendere al meglio il complesso ambiente italo-levantino. Preziosa è la testimonianza del socio più anziano, il signor Angelo Teresi, classe 1923, oriundo di Palermo, levantino.

100 anni di Souvenirs è la sezione della mostra dedicata all’Esposizione Internazionale Coloniale e di Igiene Marinara che ebbe luogo a Genova nel 1914. E’ una raccolta di rare immagini e carte postali dell’Esposizione. Per l’occasione un intero padiglione fu dedicato alle antiche colonie genovesi del Mar Nero e la Torre dei genovesi di Galata, in Istanbul, venne ricostruita in maniera effimera, in cartongesso, dall’architetto Gino Coppedè per comporre parte del padiglione espositivo.

Ass.Cult.Balumina
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina