Home | Sport | “Piemonte Tricolore”, la cronaca della seconda giornata

Puppio vince il titolo a cronometro juniores, Tiberi e Collinelli campioni tra gli allievi

“Piemonte Tricolore”, la cronaca della seconda giornata

Puppio vince il titolo a cronometro juniores, Tiberi e Collinelli campioni tra gli allievi: Assegnati oggi anche i titoli nazionali in linea paraciclismo maschili e femminili. In allegato i risultati di tutte le prove della seconda giornata del “Piemonte Tricolore”.

Il podio della prova a cronometro juniores

Caluso, 24 giugno 2017 – Seconda giornata del Piemonte Tricolore NamedSport – Campionati Italiani Ciclismo su Strada 2017, organizzato da RCS Sport / La Gazzetta dello Sport in collaborazione con la Federazione Ciclistica Italiana, Lega del Ciclismo Professionistico, Regione Piemonte, Turismo Torino e Provincia e Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Torino.

Antonio Puppio (UC Bustese Olonia Verbania) si è laureato Campione italiano a cronometro per la categoria juniores (17-18 anni). Filippo Simeoni (Sanvendemiano Cycling Team) e Luca Rastelli (CC Cremonese 1891 Gruppo Arvedi G.B) completano il podio di categoria.

Il podio delle allieve

Tra le ragazze il titolo nazionale allieve (15-16 anni) a cronometro è andato a Sofia Collinelli (ASD Vo2 Team Pink), davanti a Camilla Alessio (Team Lady Zuliani) e Matilde Vitillo (Racconigi Cycling Team).
Antonio TIberi (GS Olimpia Valdarnese) ha vinto il titolo nazionale allievi (15-16 anni) a cronometro, davanti ad Alessio Pantalla (ASD U.C.Foligno) e Andrea Piras (SCO Cavenago A.S.D.).
Sempre nella giornata di oggi assegnati anche titoli nazionali in linea paralimpici.

Il podio degli allievi

RISULTATI FINALI
Cronometro Individuale Juniores Uomini
1 – Antonio Puppio (UC Bustese Olonia Verbania) – 19 km in 24’54”, media 45,756 km/h
2 – Filippo Simeoni (Sanvendemiano Cycling Team) a 7”
3 – Luca Rastelli (CC Cremonese 1891 Gruppo Arvedi G.B) a 12”

Cronometro Individuale Allieve
1 – Sofia Collinelli (ASD Vo2 Team Pink) – 8.7 km in 13’33”, media 38,485 km/h
2 – Camilla Alessio (Team Lady Zuliani) a 15”
3 – Matilde Vitillo (Racconigi Cycling Team) a 17”

Cronometro Individuale Allievi
1 – Antonio Tiberi (GS Olimpia Valdarnese) – 8.7 km in 11’54”, media 43,865 km/h
2 – Alessio Pantalla (ASD U.C.Foligno) a 3”
3 – Andrea Piras (SCO Cavenago A.S.D.) a 12”

 

Il Campione italiano a cronometro juniores, Antonio Puppio, ha detto: “È bellissimo aver conquistato il Tricolore, mi viene da piangere. È stata una cronometro difficile, nel finale c’era vento contrario. È speciale vincere qui, il nostro Direttore Sportivo è di Torino, una motivazione in più. Ho iniziato ad allenarmi a cronometro solo verso la metà dell’anno scorso. È una disciplina che mi piace molto, e adesso ho conquistato anche il titolo italiano”.
La Campionessa italiana a cronometro allieve, Sofia Collinelli, ha detto: “Sono emozionatissima perché confermarsi non è mai facile. L’anno scorso ho vinto il titolo italiano a Romanengo e quest’anno speravo di fare bene anche qui. Ci ho creduto durante tutta la crono e alla fine il titolo nazionale è arrivato. Il percorso è stato molto impegnativo, da passisti veri e con tanto caldo. Sembrava non finisse mai, ho tenuto duro fino alla fine e adesso sono veramente felice. Un saluto a tutti gli invidiosi che mi hanno dato contro fino ad adesso: oggi ho vinto io”.
Il Campione italiano a cronometro allievi, Antonio Tiberi, ha detto: “Dopo l’arrivo ero incredulo. Mi sono subito buttato per terra, c’erano alcune persone che dicevano le posizioni. Subito dopo aver tagliato il traguardo avevo capito di esser primo, poi è arrivato Piccolo e ho sentito qualcuno dire Piccolo primo, Tiberi secondo. Poi è tutto cambiato, ho sentito Tiberi primo, ero un po’ confuso. Quando ho avuto la conferma sono esploso di gioia. Non mi aspettavo di vincere perché Piccolo aveva dimostrato di essere molto forte. La mia vittoria è una sorpresa. Sono davvero contentissimo. È la mia nona vittoria della stagione e il mio primo titolo nazionale. Non potevo chiedere di più per il mio compleanno [16 anni] oggi”.

IL PROGRAMMA DI DOMANI

Domani terza e ultima giornata del Piemonte Tricolore NamedSport – Campionati Italiani Ciclismo su Strada 2017. Appuntamento clou con la gara in linea dei professionisti (Gran Piemonte).  Questo il programma completo:

Categoria Sesso Partenza  Arrivo KM Partenza  Arrivo (Circa)
In linea Juniores F Leinì Ivrea 69 10.40 12.30
In linea Élite F Leinì Ivrea 111 11.35 14.30
GranPiemonte Professionisti M Asti Ivrea 236 12.05 18.00

PERCORSO GARA IN LINEA PROFESSIONISTI MASCHILE
Asti-Ivrea, 236 Km
Percorso che si divide in 3 parti: una prima parte ondulata di avvicinamento da Asti fino a Castellamonte dove si attraversano le colline astigiane e si entra nel Canavese. Si percorrono strade mediamente larghe e si attraversano diversi centri abitati con i comuni ostacoli dell’arredo urbano (rotatorie, spartitraffico, dossi). Dopo Castellamonte si affronta la salita di Castelnuovo Nigra (Moris) che presenta pendenze pedalabili e brevi tratti mediamente ripidi. Segue una discesa impegnativa e veloce fino a Baldissero Canavese che precede un ulteriore tratto ondulato caratterizzato da alcuni brevi strappi prima del primo passaggio sulla linea di arrivo. Si affronta quindi un circuito di 21.3 km da ripetere 4 volte. Il circuito presenta la prima parte in salita su strada di media larghezza, ben pavimentata e piuttosto tortuosa. Gli ultimi 2 km di salita (La Serra) presentano pendenza sempre oltre il 10% con punte del 15%. Dopo lo scollinamento la strada scende con pendenze non elevate (da segnalare due gallerie) per ampi tornanti fino alla statale ss. 26 dove iniziano gli ultimi km pianeggianti.

 

Ultimi km
Ultimi 7 km prevalentemente rettilinei su strada ampia e ben pavimentata. Negli ultimi 2 km si segnalano alcune svolte cittadine in Ivrea che portano alla retta di arrivo di 130 m in asfalto di larghezza 7 m.

 

PERCORSO GARA IN LINEA ÉLITE FEMMINILE 
Leinì-Ivrea, 111 km
Percorso che si divide in 3 parti: una prima parte di avvicinamento da Leinì lungo le strade del Canavese fino a Castellamonte dove si attraversa la pianura attorno a Rivarolo Canavese. Si percorrono strade mediamente larghe e si attraversano diversi centri abitati con i comuni ostacoli dell’arredo urbano (rotatorie, spartitraffico, dossi…). Dopo Castellamonte si affronta la salita di Castelnuovo Nigra (Moris) che presenta pendenze pedalabili e brevi tratti mediamente ripidi. Segue una discesa impegnativa e veloce fino a Baldissero Canavese che precede un ulteriore tratto ondulato caratterizzato da alcuni brevi strappi prima del primo passaggio sulla linea di arrivo. Si affronta quindi un circuito di 21.3 km da ripetere una volta. Il circuito presenta la prima parte in salita su strada di media larghezza, ben pavimentata e piuttosto tortuosa. Gli ultimi 2 km di salita (La Serra) presentano pendenza sempre oltre il 10% con punte del 15%. Dopo lo scollinamento la strada scende con pendenze non elevate (da segnalare due gallerie) per ampi tornanti fino alla statale ss. 26 dove iniziano gli ultimi km pianeggianti.

Ultimi km

Ultimi 7 km prevalentemente rettilinei su strada ampia e ben pavimentata. Negli ultimi 2 km si segnalano alcune svolte cittadine in Ivrea che portano alla retta di arrivo di 130 m in asfalto di larghezza 7 m.

G.P.M.
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina