Home | Magazine | Roero Days, tra vigneti, castelli, sentieri e libri

I Roero Days 2018 al Castello di Guarene

Roero Days, tra vigneti, castelli, sentieri e libri

 È quasi tutto pronto: tra pochi giorni i 68 produttori di Roero Docg presenti con un proprio banco d’assaggio al Castello di Guarene metteranno a disposizione degli appassionati oltre 350 vini diversi, il meglio delle produzioni degli ultimi anni a base di uve Nebbiolo e Arneis.

I Laboratori di degustazione, che saranno seguiti da un pranzetto orchestrato dagli chef del ristorante del Castello di Guarene, consentiranno sia approfondimenti sull’evoluzione di questi vini Docg, grazie a due verticali al giorno, sia un confronto alla cieca con alcune importanti denominazioni autoctone italiane.

Tra le prestigiose aziende che hanno aderito all’invito per l’amichevole comparazione segnaliamo:

  • Ca’ Rugate con il Soave Classico Superiore Monte Fiorentine 2014 e l’Amarone della Valpolicella 2012

  • Camigliano con il Brunello di Montalcino 2012

  • Cantina Produttori Nebbiolo di Carema con il Carema Riserva 2012

  • Cascina Fontana con il Barolo 2012

  • Cantine Lonardo con il Taurasi 2012

  • Ciro Picariello con il Fiano di Avellino 2014

  • Cogno con il Langhe Nascetta Anas-Cëtta 2014

  • Jankara con il Vermentino di Gallura Superiore 2014

  • La Mesma con il Gavi del comune di Gavi Etichetta Nera 2014

  •  Poggio dei Gorleri con il Riviera Ligure di Ponente Pigato Cycnus 2014

  • Ronco dei Tassi con il Collio Friulano 2014

  • Socré con il Barbaresco Roncaglie 2012

  • Spadafora con il Sicilia Nero d’Avola Schietto 2012

  • Torraccia del Piantavigna con il Ghemme 2012

  • Travaglini con il Gattinara Riserva 2012

  • Umani Ronchi con il Conero Cúmaro Riserva 2012

G.P.M.
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina