Home | Arquata Scrivia e Val Borbera | Festa di compleanno per l’Associazione Ricreativa Culturale di Cosola

I festeggiamenti per i primi quarant'anni di attività

Festa di compleanno per l’Associazione Ricreativa Culturale di Cosola

 L’undici Agosto 1978, ben quarant’anni fa, un gruppo di persone che avevano nel cuore Cosola, davanti un notaio firmavano la nascita dell’Associazione Ricreativa Culturale di Cosola.

Lo statuto che è una sorta di carta d’identità e l’atto che esprime formalmente e con un po’ di solennità i principi dell’Associazione la presenta così ….” ha lo scopo di promuovere e organizzare,senza fini di lucro attività sportive, ricreative, culturali e di collaborazione con Enti pubblici e privati al fine di attuare gli scopi dell’Associazione”.

Tutto parte da un gruppo di genitori al bar, ai margini dell’ennesima discussione sulle partite della domenica e il problema comune di quella nidiata di figli nati dopo i mitici anni ’60, con l’insofferenza e la noia di passare i fine settimana e l’estate in mezzo al verde ma senza possibilità di dare sfogo al brio dell’adolescenza.

Alla fine degli anni settanta risentiva ancora l’ondata lunga del benessere economico che concretizzava il sogno della seconda casa, con il premio e la conquista delle vacanze, sconosciute alle generazioni precedenti.

Sono anni spensierati, nei quali si progetta e si guarda al futuro con grandi speranze, tutto sembra possibile e il vento del cambiamento lo rende facile e naturale.

Anche a Cosola i più volenterosi, con picconi e zappe avevano iniziato a rendere praticabile un piano messo a disposizione, nello spirito della gratuità dello statuto, dove si improvvisavano le prime partite di calcio.

L’Associazione e l’ottimismo dei pionieri trovano la collaborazione della parte pubblica e i soldi per la ruspa e una prima abbozzata struttura.

Così alla fine della scuola e la salita in quella Valle tranquilla e un po’ sperduta, per quei giovani, irrequieti adolescenti, non è più una sofferenza ma una festa, con l’urgenza di trovarsi e vivere la scoperta del gruppo e la magia dello stare assieme per condividere qualcosa.

L’UOVO DI COLOMBO COME AVEVA DETTO QUALCUNO.

L’undici agosto 2018, in occasione della festa dei cortili, assieme spegneremo le 40 candeline di questa realtà che dura da quarant’anni di bella storia dei genitori, dei genitori, oggi nonni e figli dei figli, con l’augurio infinita di una lunga staffetta.

Che sia la festa di TUTTI.

G.P.M.
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina