Home | Categoria1 | I TRENI STORICI

I TRENI STORICI

Tra le meritorie attività culturali che contribuiscono a preservare i molteplici aspetti della nostra storia, vi sono associazioni di appassionati, che collaborano con la Fondazione delle FS italiane specificamente costituita, per la conservazione dei treni storici. Si tratta di locomotive e carrozze, testimonianza di oltre un secolo di storia e di opere ingegneristiche. Questo materiale non è solo destinato alla sosta in musei o parchi ferroviari, ma, ove possibile, è ancora utilizzato per organizzare viaggi di treni speciali, che costituiscono anche un richiamo turistico. Partecipano ex ferrovieri e appassionati in genere, che si prestano a collaborare gratuitamente alle operazioni di ripristino e organizzazione di questi convogli.
Il materiale conservato comprende locomotive, sia elettriche sia a vapore, elettrotreni, littorine, carrozze ferroviarie. Fra queste ultime, le più presenti sono le “Centoporte”, ex terza classe, con i sedili di legno e le porte che si aprono direttamente sugli spazi tra i sedili; e le “Corbellini”, con le ampie porte centrali e i sedili in parte o del tutto imbottiti. Abituati ormai ai treni moderni dove tutto è telecomandato (e non sempre funziona a dovere) fa uno strano effetto viaggiare dove ogni cosa è manuale: l’apertura delle porte e dei finestrini, la regolazione del riscaldamento, l’accensione delle luci interne. Tra le locomotive, ve ne sono ancora di funzionanti tra le vecchie a vapore. È però sempre più difficile trovare macchinisti ancora in grado non solo di condurle, ma anche di eseguire le complesse operazioni di accensione e preparazione alla marcia.
Tra le varie associazioni che operano in questo settore, segnaliamo l’Associazione “Mastodonte dei Giovi” di Ronco Scrivia (GE). Questa, oltre a organizzare treni storici, generalmente sul percorso Genova – Ronco attraverso la linea storica dei Giovi, e borse di scambio materiale, è l’affidataria del grande Plastico delle linee dei Giovi. Opera di Piergiorgio Percivale, è lungo oltre sei metri. Per maggiori notizie si può visitare il sito dell’associazione: http://mastodonte.altervista.org/index.php
Sempre in Liguria, da segnalare anche l’Associazione Treni Storici Liguria, per la quale si consiglia di visitare il sito: http://www.atsl.it/
Un sito molto interessante che, oltre a foto e notizie su diversi tipi di materiale, consente di consultare vecchi orari a a partire dal 1938, è “IL PORTALE DEI TRENI”: http://lnx.informatica80.it/ilportaledeitreni/orari/
ronco scrivia3ott15 012ronco scrivia3ott15 037ridotto (640x480)ronco scrivia3ott15 013 (640x480)

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina