CANDIDATI ALL’OPERA

CANDIDATI ALL’OPERA

Cari lettori de “l’inchiostro fresco” girando tra i gazebo di questa strana Campagna elettorale condotta in modo molto soft, ma non per questo meno dura, mi è capitato d’incontrare il sindaco uscente di Novi Ligure, Rocchino Muliere, in corsa ora per il suo secondo mandato, sostenuto dal PD, Articolo UNO, 20xNovi, Volt, oltre che dal …

Read More Read More

Al via in Valle Stura la terza Prova del Campionato Regionale di Enduro

Al via in Valle Stura la terza Prova del Campionato Regionale di Enduro

In Valle Stura è ormai tutto pronto per il via della 3a prova del Campionato Regionale Ligure di Enduro. La gara, organizzata dal locale Motoclub Valli del Sol, avrà la base di partenza nel Comune di Tiglieto presso la località Prato Grande, dove ciascun pilota allestirà il proprio paddock. L’importante competizione sportiva inizierà sabato 11 …

Read More Read More

Expolandia: una fiera in piazza

Expolandia: una fiera in piazza

Dal10 al 12 maggio 2019 tutti ad Ovada per EXPOLANDIA, granade esposizione delle eccellenze locali con spazio ristoro, musica, danza e spettacoli, organizzato da In Nord industriale con il patrocinio della Città di Ovada e della Camera di Commercio di Alessandria

QUI SUL NOSTRO FIUME giornata di educazione ambientale

QUI SUL NOSTRO FIUME giornata di educazione ambientale

BOSCO PIANO – Comune di Borghetto di Borbera , 12 MAGGIO 2019, ORE 10

Nell’ambito della campagna di Legambiente “Puliamo il Mondo 2019”, domenica 12 maggio 2019 si terrà la seconda edizione di “Qui sul nostro fiume- giornata di educazione ambientale”: una giornata aperta a tutti e dedicata all’Ambiente e alla cura del territorio, con lo scopo di sensibilizzare e coinvolgere i cittadini sull’annoso problema dell’abbandono dei rifiuti e di promuoverne una corretta gestione.

Insieme agli studenti degli istituti di Borghetto di Borbera, Rocchetta Ligure, Cabella International Sahaja School e al gruppo scout Novi Ligure 1, ci occuperemo della pulizia di un tratto di sponda del Borbera e dell’area di sosta di Bosco Piano mentre, nel pomeriggio, assisteremo a una dimostrazione di spegnimento incendi a cura dell’Associazione Antincendi boschivi della Val Borbera.

L’iniziativa vedrà anche la partecipazione dei volontari che hanno aderito al progetto Vis.Po, il progetto europeo che per 3 anni coinvolgerà 230 volontari tra i 18 e i 30 anni in azioni di pulizia e valorizzazione delle sponde del Po e dei suoi affluenti in territorio piemontese. Un’esperienza di volontariato e apprendimento per giovani under 30 promossa da Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, in partnership con Arpa Piemonte e European Research Institute.

Il progetto VisPO è finanziato nell’ambito del “LIFE Preparatory Project in Support of European Solidarity Corps” che promuove azioni a priorità ambientale a supporto del Corpo di Solidarietà Europeo (ESC) e vede lo scambio di esperienze con attività analoghe svolte da 20 volontari sul Danubio in Ungheria. Oltre alle iniziative di pulizia del Po e dei suoi affluenti, che si svolgeranno principalmente nei siti Natura 2000, VisPO prevede attività di monitoraggio, sensibilizzazione, promozione, formazione ed educazione ambientale e sportiva.

L’evento è organizzato con il patrocinio dei Comuni di Borghetto di Borbera e Cabella Ligure, dell’Ente di gestione delle Aree Protette dell’Appennino piemontese e con la collaborazione di Legambiente, Vis.Po, Pro Loco Cabella Ligure, Associazione Oltre le Strette e l’ Associazione Volontari AIB Protezione Civile Val Borbera

PROGRAMMA

• Ritrovo ore 10 a Bosco Piano (Borghetto Borbera) Introduzione e distribuzione materiale per pulizia area circostante
• Partenza a squadre ore 10.30 Termine pulizia ore 12.30 e pranzo al sacco
• Nel pomeriggio si terrà una dimostrazione di intervento anti incendio a cura di A.I.B. Val Borbera
• Merenda per tutti i partecipanti, gentilmente offerta da: Panificio Bava Mauro, Alimentari Maggiolo, Cuore Di Pane, Il Forno Di Ferrari Federico, Il Forno Di Boggeri Fabio

In caso di pioggia l’evento verrà rinviato in data 9 giugno

Samantha Brussolo
PER ADESIONI E INFORMAZIONI

https://www.facebook.com/linchiostrofresco/?__tn__=kC-R&eid=ARCtWlUUXvtrd0gZeHu9KJOpR_Ur9jtKtSnI1syLPB8IcFVhxwuG_

Nel 2018 stanziati 4,5 milioni di euro per la bonifica. A che punto sono i lavori? Ecolibarna, una storia lunga 34 anni

Nel 2018 stanziati 4,5 milioni di euro per la bonifica. A che punto sono i lavori? Ecolibarna, una storia lunga 34 anni

La storia
Si capì che responsabile dello “sversamento” era lo stabilimento dell’Ecolibarna, sorto sulle ceneri dell’ex Gastaldi Oli Lubrificanti con lo scopo di bonificarne l’area. I responsabili dell’impianto di smaltimento di rifiuti tossici furono denunciati; lo stabilimento chiuso. Ma sotto lo stabilimento rimasero circa 120.000 metri cubi di melme acide (stima forse sottostimata) che il loro “fornetto da pizze” (come lo definì l’avvocato delle associazioni ambientaliste) certamente faticava a incenerire. Pertanto si buttava tutto lì, dove sotto vi erano le falde dello Scrivia e per di più in un terreno in pendenza verso il torrente. Ma l’Ecolibarna non smaltiva solo il materiale di bonifica della Gastaldi; smaltiva (si fa per dire) ben altra roba, visto il via vai “notturno” di camion che entravano e uscivano dall’ Ecolibarna. E alcuni, poco dopo, uscivano ancora carichi per andare a gettare nello Scrivia i loro veleni. Contro questo stato di cose all’epoca si batterono le associazioni ambientaliste (Italia Nostra, Legambiente, WWF e Amici della Terra) che si trovarono nella necessità di farsi un avvocato, perché i politici di allora che avevano voce in capitolo non erano certo dalla loro parte. Questa la breve storia.